Luca "Doro Gjat" Dorotea nasce a Tolmezzo nel 1983 e si avvicina all’hip hop nella seconda metà degli anni ’90, attratto dall'immediatezza e dalla potenza espressiva di questo genere musicale. L’esordio artistico arriva nel 2007 con il primo album omonimo dei Carnicats per l’etichetta ReddArmy. Grazie ai consensi ricevuti, Doro Gjat, insieme ai due soci Dek Ill Ceesa e Dj Deo, inizia a dedicarsi all'attività live che lo porta a calcare alcuni dei palchi di punta della sua regione tra cui la Barcolana, in apertura a Fabri Fibra (2008) e Club Dogo (2012), e l'Hip Hop Tv Summer Festival insieme a nomi del calibro di Fedez, Emis Killa, Ensi e Two Fingerz.

Nel 2009 pubblica, sempre per Reddarmy, l'EP di mash-up Doro Gjat meets Zion I che, in pochi mesi, raggiunge i cinquemila download. Nel 2012, dopo la pubblicazione del mixtape dei Carnicats Nel frattempo (da cui è tratto Paisàn, singolo del gruppo che è diventato presto una sorta di inno del Friuli Venezia-Giulia), Doro Gjat comincia a considerare la propria carriera solista non più come un’eventualità ma come un passo necessario per la sua maturazione artistica.

Ferragosto è il primo estratto da Vai fradi, disco d'esordio del rapper carnico la cui uscita è prevista per la primavera del 2014. Accompagnato dalla voce di Filippo Marra (Videodreams) e dalla produzione di Davare (Roc Stars), Doro Gjat nel brano affronta il tema dell'emigrazione dalla provincia con un punto di vista inedito rispetto al suo passato musicale: le riflessioni sul tema infatti sono frutto di una crescita che l’artista intende coltivare ancora a lungo.