Il gruppo si forma nel 1999 da un’idea dell’attuale chitarrista Daniele Mazzanti.
Nei primi anni di attività, la band evolve da uno stile hard rock influenzato dall’heavy più classico verso il Power Metal più tradizionale. Nel frattempo, la formazione si stabilizza con l’arrivo di Matteo Vellucci (batteria), Diego Testa(basso), Andrea Di Cesare (chitarra) e Alessandro Antonelli (voce).

Nel luglio del 2003 la band termina l’incisione del primo album intitolato “Kiss Of The Shadow”, seguito da numerose esibizioni live nei pub e club della città natale della band, Bologna.

Il successivo album “Thinking about infinity”, registrata nel luglio 2004 nei noti Fear Studio di Alfonsine (Ra), sancisce l’identità della band, che da vita ad un power metal che vede al suo interno una struttura decisamente policromatica che spazia da riff di stampo trash “panteriano” a brevi inserimenti di musica classica. L’album ottiene buone recensioni su diverse webzine e magazine. Dopo qualche mese Andrea Di Cesare lascia la band per divergenze musicali e i DreamSteel decidono di mantenere la sola chitarra di Daniele Mazzanti e inserire nella formazione tastierista.

La band si esibisce in diversi show con il tastierista Marco Zichittella che, dopo questa esperienza, diventa un membro effettivo della band, marcando l'ultimo cambio di formazione.

Nel settembre 2006 i DreamSteel terminano le registrazioni della demo intitolata “The flight of a butterfly”.

Con questo ultimo lavoro la band scopre un nuova vena melodica che, da lì in avanti, ne caratterizzerà il sound in maniera significativa. Inizia così un intenso lavoro di promozione, diretto
dalla nuova manager Lara Pibiri, che porta il nuovo lavoro all’attenzione di diverse etichette in Europa e in USA.

Grazie alle recensioni estremamente positive ricevute dalla stampa del settore, la band incrementa la propria visibilità nel mondo musicale e nel 2008 inizia una collaborazione con l’etichetta My Kingdom Music.

L'album “YOU” vede la luce nel febbraio 2008 e viene accolto molto positivamente dalla critica, ricevendo ottime recensioni su tutte le migliori webzine e riviste del settore. La band promuove
YOU esibendosi con moltissimi show nelle principali città d’Italia e prendendo parte a trasmissioni televisive e radiofoniche, ottenendo un positivo riscontro di audience.

Nel 2011 i DreamSteel producono un nuovo EP, “DSD 2011”, i cui brani, messi in streaming gratuito sul web, vengono apprezzati dai critici del settore.

Nei successivi due anni, i DreamSteel focalizzano i loro sforzi nel processo di song writing e, nella ricerca di suoni e soluzioni stilistiche innovative, scoprono una nuova vena compositiva che lascerà alle loro spalle la struttura classica metal.

Inserti elettronici e techno, alternati da parentesi melodiche e sostenuti da un massiccio “muro” di chitarre, il tutto rifinito ed amalgamato nella post produzione targata Domination Studio.

Il nuovo lavoro del DreamSteel, intitolato “2.013”, sarà rilasciato a settembre 2013, con la promessa di segnare un decisivo punto di svolta nella storia della band.