I Drope sono una band alternative rock nata a Napoli nel 2014 da un’idea di Alessandro Petricciuolo (bassista) e Francesco Bernaudo (cantante e chitarrista), due musicisti con influenze ed esperienze musicali in sostanza agli antipodi, con in comune la voglia di suonare e di portare avanti un progetto dove poter fondere generi musicali diversi. Dopo notti insonni per trovare un compromesso musicale e definire la direzione da prendere, i due iniziano la ricerca di un chitarrista solista e di un batterista al fine di completare la formazione della band e procedere dunque a lavorare su dei brani inediti che riescano ad esprimere l’anima del progetto. Sfortunatamente questo compito sin dall’inizio si rivela arduo poiché i due ragazzi, pur collaborando con molti musicisti, per divergenze stilistiche e di prospettive future non riescono a trovare i compagni di viaggio ideali al loro percorso, ciò nonostante iniziano a lavorare ugualmente sulla stesura degli inediti riuscendo ad accumulare molto materiale. A causa dell’elevato costo di produzione di un album e non avendo un’etichetta discografica alle spalle, I Drope scelgono la strada economicamente più accessibile dell’autoproduzione, iniziando le registrazioni di quello che sarà il loro primo lavoro discografico, ovvero l’EP “Trees, leaves and ignorance”. Nel frattempo continuano le ricerche dei due componenti mancanti della band e finalmente tra febbraio e marzo del 2016 riescono a trovare dopo tante peripezie il chitarrista Leonardo Firenze e la batterista Gabriella di Mauro i quali abbracciano a pieno il progetto influenzando il definitivo sound della band. Con la formazione finalmente al completo i brani dell’EP vengono ultimati e il 12 maggio, in occasione del primo live ufficiale, l’EP esce su tutti gli store digitali. Il 26 maggio finalmente lanciano anche la versione fisica dell' album registrando il tutto esaurito al release party.