Edoardo Bennato - Testo Lyrics E' asciuto pazzo 'o padrone

Testo della canzone

E' asciuto pazzo 'o padrone
l'avite fatto arraggià
Chillo era nù buono guaglione
e sapeva jucà
ma into a stà città manco 'e sante
è facite allignà!...


E' asciuto pazzo 'o padrone
e se n'è ghiuto, e accussi
mo' per vede' 'noto comm'è isso
avite voglia 'o speri
chillo era 'o meglio d'o munno
e pure l'avite fatto fui!...

Vide 'o mare quant'è bello
'a luna rossa stà sempe ccà
a Marechiaro ce stà 'na fenesta
addà ogni sera se vanno a fà
tanto 'a gente fà finta 'e niente
s'attappa 'e recchie pe nun senti
e pensa: cchiù nera d'o mezzanotte
a chistu punto nun pò venì
chi arriva 'a fara so metteno 'miezo
e so sanno buono faticà!...

E' asciuto pazzo 'o padrone
e nun ne vò cchiù sapè
l'avite rignutu 'e miliorde
l'avite trattato commu nu 're
ma chello c'aveva fà l'ha fatto?
E mò nun tene niente a vedè!...

E'asciuto pazzo 'o padrone!...

...E chiste sò nummere, sò nemmere buone
dieci, quindici, vintidoje e trentuno
joteville a jocà!...

Album che contiene E' asciuto pazzo 'o padrone

album E' asciugo pazzo 'o padrone - Edoardo BennatoE' asciugo pazzo 'o padrone
1992 - Cantautore, Rock
Vai all'album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati