ElioGaia - Testo Lyrics lode allo sconosciuto

Descrizione lode allo sconosciuto

Il gioco preferito degli umani è nascondino: tutti a turno cercano tutti, nessuno se stesso.

Testo della canzone

mio caro è vero
lo ammetto e chiedo il tuo perdono
non so il tuo nome
non saprei riconoscere il tuo volto
né la tua voce
ma ti conosco meglio di tua madre
che prega per il tuo avvenire
dimenticando in ogni istante il tuo presente
maledicendo il mondo e tutti i suoi problemi
tu le somigli
e come lei ti nascondi e piangi

avrai notato i visi tristi delle folle indaffarate
il prezzo dei sorrisi
la sofferenza
ti sei mai chiesto qual è
la ragione della tua
tu che noti tutto quanto sbagliato
sempre e solo fuori di te
dentro di te
che vedi?
ti sei mai chiesto qual è
l’origine delle tue nevrosi
magari credi all’anima immortale
e per poterti guadagnare il paradiso
sei spesso ipocrita
formale e compiacente
a volte vorresti scomparire
per il timore di poterti incontrare

mio caro è vero
non so il tuo nome
non saprei riconoscere il tuo volto
né la tua voce
ma ti conosco meglio di tua madre
tu le somigli

Album che contiene lode allo sconosciuto

album apologia del disertore - ElioGaiaapologia del disertore
2014 - Sperimentale, Noise, Drum & Bass
Vai all'album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati