Enrico Ruggeri - Testo Lyrics Il giudizio universale

Testo della canzone

Lungo le file di sale
andava il vento che pace non ha;
pioggia di gocce di mare
sopra il fango di città.


File di muri di cera
in mano al tempo che vero non è;
sole che viene di sera,
non si spiegano perchè.


E' la vita che piano muore
ed il cielo non ha colore;
è la vita che si allontana
e il mondo grida il suo dolore.
E' la vita che lenta cade
tra la polvere delle strade.
Una nuvola si allontana;
guarda dove va.
Siamo tutti qua.


Ecco ci fanno chiamare,
siamo pronti a sapere di noi;
sorsi di vino da bere
con il pane che ci dai.


Cosa dovevano fare allora
quelli che furono re?
Ciò che dovevano dare
loro presero per sè.


E chi fece morire il cuore
nella lotta per un potere
e chi fece cadere il fuoco
lungo mille e più frontiere
e chi diede ai ragazzi spade
tra la polvere delle strade,
ora sono venuti in fila
a chiedere pietà;
sono tutti qua.


E ci accompagneranno
quelle verità
che potevamo immaginare
centinaia di anni fa.
E ci ritroveranno
le persone che
non pensavamo di trovare
qui con te,
nella luce che ora c'è.


E' la vita che si risveglia,
è la luce che ci assomiglia,
perchè tutta la vita è stata
sempre della luce figlia.


Una luce che si concede
tra la polvere delle strade.
Una nuvola si avvicina;
ci raccoglierà.


Siamo tutti qua,
siamo soli qua,
siamo soli

Album che contiene Il giudizio universale

album L'isola dei tesori - Enrico RuggeriL'isola dei tesori
1999 - Rock
Vai all'album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati