“…Le produzioni degli Ephemeris si dividono in composizioni elettriche dove le chitarre, il ritmo, il rumore, e il suono saturo la fanno da padrone; e brani acustici dove invece prevale tutto il tepore del suono caldo di una chitarra acustica e di una ritmica appena sfiorata. Questa dicotomia porta alla naturale nascita di pezzi ibridi che racchiudono in sé tutta la poetica del gruppo…” Moret Antonio - Chitarre Sara Mazzer - Voce Davide Soldan - Basso Stefano Costella - batteria Ambra de Polo - Piano/Tastiere Giulia Galasso - Violino