Cantautore romano genere pop musica leggera

Fabio Zeno è nato a Roma nel 1973, comincia a scrivere le sue prime canzoni già a 17 anni accompagnandosi con la chitarra.Per anni, infatti, si cimenta nel gospel – prende parte in qualità di tenore a un coro – partecipa a piccole commedie musicali
e diventa vocalist per alcune cover band.Alle soglie dei trent’anni riprende con ritmo a comporre e per questo nel 2006 si iscrive alla SIAE. Presenta le sue canzoni in vari festival e contest locali.Intanto studia armonia e tecnica vocale. A novembre 2009 verrà pubblicato il suo primo album di inediti Battiti da amplificare, verrà estratto il singolo "Guardo ieri" che sarà presentato alle selezioni di Sanremo passando però solo il primo step.Lontano dalle logiche del “cantautorato” strettamente inteso, Fabio Zeno compone canzoni non per volontà di denuncia o per schierarsi politicamente: descrive con parole semplici il suo mondo interiore, la sua idea di amore e le sue esperienze i suoi stati d'animo. Tutto questo attraverso una voce pulita e un canto senza virtuosismi, che valorizzano così il peso e il significato delle parole.Nel 2011 pubblica l'EP di sei brani "Pioggia e caffè" su Itunes e nel 2013 "Viaggi notturni" un EP di sette brani contenente una curiosa versione del brano Pioggia e caffè (pubblicato precedentemente) voce e ukulele. Mentre nel 2014 esce in tutti cinema d'Italia il film "L'estate sta finendo" di Stefano Tummolini dove è presente nella colonna sonora il brano "L'inverno nell'estate" scritto dallo stesso Fabio.Nell'anno 2015 pubblica il suo quarto lavoro "Piccoli contrattempi" un EP di 7 brani autoprodotto con la collaborazione di Valerio Allegrini, anticipato dal singolo "Tutto è più grande". Oggi si esibisce anche nei locali della capitale presentando i suoi brani in chiave acustica lavorando parallelemente come autore.