Fabri Fibra - Testo Lyrics Sento Le Sirene

Testo della canzone

Fossi a Catania sentirei il vento d'Atene
Ma sono a Milano e sento le sirene
Fossi a Catania sentirei il vento d'Atene
Ma sono a Milano e sento le sirene

Non sono un tipo violento, non farei mai del male
Sono sincero al microfono, è fondamentale
Quando giocavo a pallone ero difensore
"Non parli mai con nessuno" mi diceva il professore
Sgommata sotto casa, clacson, BMW
Amici dicono: "Che fai, Fabri? Salta su!"
Viale scuro, uno dei tre propone: "Spariamo?"
Ho la pistola, tocca a me, premo il grilletto e penso: "Fanculo"

Non ero il tipo che amava mettersi in mostra
Pensavo: "Fallo e ti penti" Cosa Nostra
Quando a scuola c'era la recita a fine anno
Mi fingevo malato, mi chiudevo nel bagno
Ho visto gente passarmi davanti e prendersi il meglio
Con la faccia bene in vista tipo: "Sono io quello"
Tengo duro, l'onestà non paga, il rap sì
Fisso la telecamera, sorrido e penso: "Fanculo"

Non sono mai stato attratto dalla coca, Al Pacino
Su Scarface è un mostro ma preferisco il Padrino
Michael spacca, la base parte tu scappa
Il flow è così elegante che gli serve una cravatta
Resto lucido, lo show mi punta addosso le luci
L'assegno intestalo a Fabrizio Tarducci
In bagno lei si fa una striscia, scritte sul muro
Poi mi guarda e fa: "Vuoi?" Ma sì fanculo…

Fossi a Catania sentirei il vento d'Atene
Ma sono a Milano e sento le sirene
Fossi a Catania sentirei il vento d'Atene
Ma sono a Milano e sento le sirene

Album che contiene Sento Le Sirene

album Squallor - Fabri FibraSquallor
2015 - Hip-Hop, Rap
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati