Stoner rock psichedelico da Modena

I Fakir Thongs danno vita alla loro esperienza musicale a
gennaio 2012 e iniziano subito un’intensa
attività live nella zona di Modena. La loro musica si ispira allo stoner rock anni ’90 e allo space rock degli anni ’70 e unisce melodie orecchiabili e atmosfere psichedeliche in un sapiente zibaldone sonoro.
A gennaio 2013, entrano in studio per la registrazione del loro primo EP che, per l’occasione, si avvale della produzione di Omid Jazi presso l’Hot Studio di Modena. Nel 2013, proseguono un’intensa attività live che li porta a
suonare fuori regione, a partecipare al Festival Collisioni di Barolo e ad aprire i concerti di band come Fast Animals And Slow Kids, Nadar Solo, Apres la Classe e Criminal Jokers.
Nel 2014, non arrestano la loro costante attività live e, a febbraio, tornano in studio per registrare 2 nuove tracce assieme a Enrico Prozac, storico fonico dello Studio Decibel di Sozzigalli (MO). A maggio, sempre sotto la supervisione di Prozac, iniziano le prime sessioni ufficiali per la registrazione del loro primo album, che si concludono a settembre dello stesso anno. A fine 2014, aprono il live degli Zodiac, nota band stoner tedesca, e dei polacchi Tides From Nebula.
Il 2015 si apre con l'uscita del loro nuovo album, Habanero, e con l'arrivo di nuove date, fra cui l'apertura ai Bastard Sons of Dioniso.