Biografia fargas

Biografia fargas

band
Cantautore, Sperimentale, Indie 

Modena, Emilia Romagna
info@privatestanze.it

"il cantautorato italiano del terzo millennio." (Rockit)

i Fargas si affacciano al mondo discografico nel 2002 con il singolo “La grande Onda” (StraniSuoni/Warner), vincitore del premio della critica e terzo classificato all’Accademia di San Remo. La vera e propria attività musicale inizia per Luca, di cui Fargas negli anni è diventato lo pseudonimo, a metà degli anni novanta, performando poco più che 15enne, brani inediti di cui è autore, come oggi, di testi e musiche.
Dal 2002 al 2006 una frattura intima e spirituale lo porta ad abbandonare la musica, con cui si ricongiungerà nel 2006 con “Nozze di Strada” (StraniSuoni/Warner), album concept pubblicato assieme all’omonimo romanzo di cui Luca è altresì autore.
La vita Fargas è caratterizzata da continui mutamenti e cambi formazione, assieme a Spaggiari, però, da sempre solo Alberto Urbelli, batterista polistrumentista.
2012 “In balia di un dio principiante” (Private Stanze/Snowdonia), il disco che porta la band ad una intensa attività concertistica, seguito nel 2014 da “Galera” (Private Stanze/Snowdonia), altro concept che vede la partecipazione per la prima ed unica volta in lingua italiana di Francesca Bono (OFELIADORME) nella sussurrata “Mille Nodi” , con Spaggiari al rhodes e Matteo Toni alla Weissenborn.
nel 2016 viene pubblicato con il solo nome di Luca Spaggiari “Eravamo Occidente”, album scritto e registrato in solitudine in 2 giorni nel 2010, disco che fu definito da John Cale “il miglior album italiano mai ascoltato, un grande esempio di post pop” .
“Lei ha una pistola” (Private Stanze/AlaBianca,2018) porta Luca ed Alberto a modificare l’approccio agli arrangiamenti, conseguentemente ad un cambio di rotta compositivo di Luca. Questo album vede come sempre alcune ospitate di amici, tra cui Enrico Molteni (TARM), Carmine Torchia, nel dubbio e molti altri.
2019 “Città Animale” (Private Stanze/Kizmaiaz), un album di pirateria urbana.
Tra gli ospiti Tiziano Bianchi ( Giovanni Lindo Ferretti ) , al filicorno e Pellegrino “Pelle” Mazzucchi (già con Capossela) alle percussioni oltre a Luca Perciballi in incursioni sonore, poi entrato ufficialmente in banda.
Tutti i dischi sono stati registrati e co prodotti artisticamente da Dario Casillo (Dalla, Bersani, Neffa, Beyonce,..)

La banda oggi è composta da Luca Spaggiari, Alberto Urbelli, Francesco Zaccanti, Luca Perciballi e Marco “ED” Rossi.

Luca è autore, produttore, autore di colonne sonore di film, sonorizzatore di videoart ed anche, in momenti di massima goliardia, autore di musiche per sfilate di moda.
Ha lavorato con molta gente, sarebbe eccessivo citarli tutti, esiste il web.

Luca è anche fondatore di Private Stanze, un’utopia discografica.


PRIVATE STANZE
www.privatestanze.it
info@privatestanze.it
FB https://www.facebook.com/PrivateStanze/
IG https://www.instagram.com/privatestanze/ Nel 2006 Luca e Alberto Urbelli, già cantante e chitarrista dei Noyka , ambedue reduci della scelta di alcuni di silenzio, entrano in studio per registrare nuovi brani. Nell'insolita posizione di polistrumentisti si cimentano a turno, 24h al giorno, per scolpire personalmente ogni secondo dei un nuovo disco. I brani nascono dal romanzo che Luca sta ultimando, "Nozze di strada”, titolo con cui timbreranno anche il disco. Il tutto è pronto, edito dalla sempre presente StraniSuoni con Warner Music . Luca ed Alberto si accompagnano rispettivamente al basso ed alla chitarra a Davide Canalini e Claudio Luppi. Nasce così la più longeva formazione Fargas . Nel novembre dello stesso anno i Fargas sono premiati al MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) con la targa "Miglior autore, MEI 2006" .
La scelta è di poche esibizioni dal vivo, ma tutte su palchi importanti come MEI, Giffoni Music Festival, EqoFestival … nel durante, decine e decine di nuovi brani sembrano nascere spontanei.
Nel 2012 i Fargas pubblicano, dopo anni di silenzio, ed un anno intero di incisioni, il nuovo album "In balia di un dio principiante " sotto la storica, preziosa e sofisticata etichetta indipendente messinese Snowdonia Dischi. L’Album, registrato presso il PrivateStanze Studio dagli stessi Fargas e Dario Casillo ha segnato una svolta di successo, per pubblico e critica.
Luca fonda quindi anche una sua etichetta, Private Stanze, dal nome della sua casa studio, con cui ha pubblicato fino ad ora artisti del calibro di Emiliano Mazzoni, Carmine Torchia, Gappa, Hibou Moyen, Roberta Gulisano e nel dubbio.
Il 2013 vede un cambio di formazione. Su etichetta Snowdonia || Private Stanze il singolo video “Tu Qui” presentato in esclusiva su XL La Repubblica.
“ Galera”, il nuovo album, esce ad Aprile 2014. Ne segue un lungo tour di quasi due anni fra club e teatri in tutta Italia.
Nel 2017 arriva un ulteriore cambio formazione . Ad affiancare Luca ed Alberto, Francesco Zaccanti al contrabbasso e Paolo Pagnoni alle chitarre .

Nel contempo, Luca, da alle stampe il suo primo album solista dal titolo Eravamo Occidente, conosciuto dal suo entourage come “l’album fantasma” .
Nell’inverno del 2010, durante una lunga nevicata, Luca rimase bloccato per quattro giorni nella sua casa studio, allora un’acerba Private Stanze. Un sogno prese vita in otto composizioni scritte ed incise da lui solo in quei pochi giorni di tempesta. Un’immagine di un futuro prossimo dove un’uomo si risveglia dopo un lungo sonno, forse un trauma, ed inizia ad ordinare i frammenti della sua memoria tra amore, macerie e ricostruzione.
Artisti come Luigi Massari, Patrizia Emma Scialpi, Roberta Sardi lavorarono sulla rappresentazione visiva basata su fotografie, quadri ed elaborazione di dagherrotipi .
Gli otto componimenti presero vita come “Eravamo Occidente” .
Sono stati pubblicati a novembre 2016, fuori da ogni criterio discografico, nella forma originale, con la primordiale stesura, senza tagli o sovraincisioni successive, con la prima voce ancora in fase embrionale, come guida essenziale ed asciutta. La scelta di questa pubblicazione scarna ed imperfetta ha il fine di far respirare il passaggio immediato dal pensiero alla realizzazione, senza alcuna sovrastruttura. Lo stesso inverno “Eravamo Occidente” fu fatto ascoltare a John Cale che lo battezzò come uno dei migliori album di pop sperimentale del nuovo millennio.

Nel 2017 due brani "Con te passerà l'estate" e "Mille Nodi", cantata con Francesca Bono degli Ofeliadorme, vengono scelti come colonna sonora del lungometraggio del regista Alessandro Zizzo "La sabbia negli occhi" presentato e premiato alla Mostra del cinema di Venezia.
Per lo stesso Luca scrive anche componimenti originali solo strumentali.
Luca Spaggiari, musicista, autore, produttore, nato il 13 maggio del 1979, tutt’ora in vita .

aggiungi ai tuoi preferiti
Pannello

TOP IT

La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

vedi tutti