Figli di Madre Ignota - Testo Lyrics Incantesimi

Testo della canzone

Profumano gli sguardi delle donne di Nagib
S?impennano i fachiri che fan salti e fan sudar
Suonano la campana per chi gongola nel vuoto
Suonano per chi striscia con le spalle volte al cielo

SANDALI DA SANTO
CHE SALTAN SULLA SABBIA
SANDALI DA SANTO
CHE SOLA

Si specchiano gli emiri sui denari luccicanti
Si specchiano gli emiri sui denari insanguinati
Avidi di sale Avidi d?amore
Avidi di sale Avidi d?amore

Volano i canti della dea rimasta sola
Digiunano i poeti sulle rive del mar nero
Danzano i serpenti mordendosi la coda
Danzano i serpenti

SANDALI DA SANTO CHE SALTAN SULLA SABBIA
SANDALI DA SANTO, CHE SOLA

si intrecciano le mani di chi prega oltre il muro
carican le armi gli invisibili guardiani
Avidi di sale Avidi d?amore
Avidi di sale Avidi d?amore

SANDALI DA SANTO CHE SALTAN SULLA SABBIA
SANDALI DA SANTO, CHE SOLA

Album che contiene Incantesimi

album Tamboo tamboo - Figli di Madre IgnotaTamboo tamboo
2004 - Cantautore, Rock'n'roll, Folk Venus Dischi
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati