Figli di Madre Ignota - Testo Lyrics La Cannibal Family

Testo della canzone

Scende dalla macchina e pomposo tutto quanto profumato,
addluso,
brutto brutto,molto basso,scolorito e anche un po' tarchiato,
arriat'.

Son venuto per regna',in queste tribu' di Babb?,
mo' ce dice, mo' ce dice
che far?, che far?
e in questa jungla sporca un po' di ordine a posto metter?.

Lo si vede arranca',poi su un trespolo a sali',
a tutti i costi alla folla vuol parla',
vuol parla'
ha visto i piccirilli che giocavano alle ombre cinesi,
cinesi.

Qualche spot tra una rana e il coccodrillo che n'ci sta',
ci sta bene, ci sta bene,
pubblicit?,
e anche sulle liane qualche tassa sui trasporti inventer?.

Signor sindaco, bene arrivato,
aspettavamo la sua visita da un po',
appoggi le valige e si rilassi,
che presto una sorpresa bella avr?,
un bel bagno le abbiamo preparato,
un bagno al latte puro fresco e ben scremato,
rende la pelle morbidissima,
e come un' onda sul mare sguazzerr?.

Son venuto per regna' in questa trib? di Babb?,
mo ci dice, mo ci dice
sta' a' scassa',
scusi signor sindaco di certo c'? un errore s'? sbagliat',
s'? sbagliato,
la trib? dei babb? non ? certo questa qua,
quelli vivono in qualche valle un po' piu' in la,
noi siamo i gnam gnam e tutto quello che si muove ci mangiam',

Signor sindaco bene arrivato,
una foto le facciamo insieme a noi,
certo ci puo' dare dei selvaggi,
ma un cuore lo teniamo pure noi,
una foto la spediamo ai Babb?,
l'altra invece per i libri di ricette,

we are cannibal family
e sorrida che uno spot arriver?

we are cannibal family
e sorrida che uno spot arriver?

Album che contiene La Cannibal Family

album Tamboo tamboo - Figli di Madre IgnotaTamboo tamboo
2004 - Cantautore, Rock'n'roll, Folk Venus Dischi
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati