Quattro pezzi prodotti a La Finestra e suonati da me medesimo colto da un appetito improvvisativo, introspettivo e cardiotonico. "Ritmi dilatati all'insegna di una downtempo espansa fino agli estremi di un languore ritmico di stampo delirante-ipnotico, rumori ambientali, echi filtrati di voci che sembrano provenire dalla stanza accanto, sussurri ipnagogici e drone lisergici e subumani. Il suono pesca a piene mani da una lounge-music orfica, è un po' come se fosse la colonna sonora ideale per un letargico aperitivo borroughsiano sulla terrazza assolata di un tramonto post-moderno e surrealista. Qualche riverbero post-industriale qui e là, bassi rarefatti dal labile sapore funk, gelo da spazi siderali e calore languido". http://www.facebook.com/firstcatatonicensemble

Ultimi articoli su First Catatonic Ensemble