Francesco Camattini - Il canto di Antigone testo lyric

TESTO

E senza pianti, n? amici, n? amore
vengo sospinta sul varco dell'Ade
l'occhio divino del sole e la luce
non mi sar? mai pi? dato vedere.
Io dico addio alla bella mia Tebe
a questo vento e alle pietre del fiume
alle sue porte che salgono in alto
che sono vele di bianco dolore.

E se Creonte non fosse stato cos?,
orgoglioso:
forse sarei, certo sarei,
forse sarei, ancora l?
forse sarei, certo sarei
forse sarei ancora l?.

Io dico addio a queste mie mani,
a questi occhi ricolmi di incontri,
a questi gesti che non hanno un domani
alla parola che ? un albero al vento
a questi uccelli che mi danzano dentro
qua dentro il ventre che ora ? il mio cielo,
ad ogni notte che ho gi? vissuto
che ? come un fuoco e mi brucia il palato.

E se Creonte non fosse stato cos?,
orgoglioso:
forse sarei, certo sarei,
forse sarei, ancora l?
forse sarei, certo sarei
forse sarei ancora l?.

Com'? difficile obbedire a se stessi,
com'? difficile quanto costa fatica
a voi spaventa l'anarchia del mio cuore
la mia follia ? la vostra paura.

Se tutti voi non foste stati cos?
orgogliosi:
forse sarei, certo sarei,
forse sarei, ancora l?
forse sarei, certo sarei
forse sarei ancora l?...

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Il canto di Antigone di Francesco Camattini:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Il canto di Antigone si trova nell'album Ormeggi uscito nel 2002 per Edicta.

Copertina dell'album Ormeggi, di Francesco Camattini
Copertina dell'album Ormeggi, di Francesco Camattini

---
L'articolo Francesco Camattini - Il canto di Antigone testo lyric di Francesco Camattini è apparso su Rockit.it il 2002-06-20 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia