Franco Battiato - Magic shop testo lyric

TESTO

C'è chi parte con un raga della sera
E finisce per cantare "la Paloma".
E giorni di digiuno e di silenzio
Per fare i cori nelle messe tipo Amanda Lear
Vuoi vedere che l'Età dell'Oro
Era appena l'ombra di Wall Street?
La Falce non fa più pensare al grano
Il grano invece fa pensare ai soldi.
E più si cresce e più mestieri nuovi
Gli artisti pop, i manifesti ai muri
I Mantra e gli Hare Hare a mille lire
L'Esoterismo di René Guénon.
Una Signora vende corpi astrali
I Budda vanno sopra i comodini
Deduco da una frase del Vangelo
Che è meglio un imbianchino di Le Corbusier.
Eterna è tutta l'arte dei Musei
Carine le Piramidi d'Egitto
Un po' naifs i Lama tibetani
Lucidi e geniali i giornalisti.
Supermercati coi reparti sacri che vendono
Gli incensi di Dior
Rubriche aperte sui peli del Papa.

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Magic shop si trova nell'album L'era del cinghiale bianco uscito nel 1978 per EMI.

Copertina dell'album L'era del cinghiale bianco, di Franco Battiato
Copertina dell'album L'era del cinghiale bianco, di Franco Battiato

---
L'articolo Franco Battiato - Magic shop testo lyric di Franco Battiato è apparso su Rockit.it il 2020-05-19 10:32:12

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia