Franco Califano 'N Contadino Nun Deve Avè Pretese Testo Lyrics

Franco Califano / 'N Contadino Nun Deve Avè Pretese Ascolta su Amazon Music Unlimited (ad) 0:00

Brano

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00

Testo della canzone

Sta pe'veni' la sera, er Tevere se scura
e io cammino ancora appresso a 'na chimera
Sta strada che me porta ar posto de 'na vorta
e sta città deserta pare 'na cosa morta.
Ma Roma che ne sa che te sto a cercà
che ne sa, sto lungo tevere
ma chi me lo po di' si sto giranno a voto
nessuno me conosce
Io c'ho l'occhi che me fanno male
e poi è come avessi in bocca il fiele
non so più la fine che farò
Tu perché m'hai trascinato a Roma, perché..
potevi dimmelo da prima che co' me giocavi.
E' notte già da 'n pezzo, nun vedo più un palazzo
er Tevere s'è dato, lui pure s'è stufato
sta strada la conosco, sto a ritornà ar paese
ma è giusto, 'n contadino nun deve ave' pretese
Ma Roma che ne sa
che ne sa sto lungo Tevere
tu perché m'hai trascinato a Roma, perché
potevi dimmelo da prima che co' me giocavi.
E' notte già da 'n pezzo, nun vedo più un palazzo
er Tevere s'è dato, lui pure s'è stufato
sta strada la conosco, sto a ritorna' ar paese
è giusto 'n contadino nun deve ave' pretese

Album che contiene 'N Contadino Nun Deve Avè Pretese

album 'N Bastardo Venuto Dar Sud Franco Califano
'N Bastardo Venuto Dar Sud 1972 - Cantautoriale

Vai all'album

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Pannello

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani