“Frencio & Masi” nascono dall’incontro tra Francesco “Frencio” Fecondo (seconda voce e autore musicale nel progetto VIDRA - www.vidraofficial.com) e Antonino “Masi” Masilotti (poeta e attore, leader del duo "Le Lingue di S.a.d.e."). Dopo la collaborazione negli spettacoli multimediali “R.ae.D - Requiem aeternam dona”, S|Pace - monologo a due voci” e “Moby Dick, l’Oceano e i relitti musicali”, il duo scopre la comune passione per i dischi “bianchi” di Lucio Battisti e realizza un’eccentrica cover version del brano “Per altri motivi” (da "L’Apparenza", 1988). Nel dicembre 2011 prende vita il progetto "Fissi Mobili Estetici", un EP sperimentale in cui convergono la scrittura poetica di Antonino, attenta alla valorizzazione dei tratti acustico-fonologici del linguaggio, e la ricerca melodica di Frencio. Gli arrangiamenti, affidati a MauSS (oggi parte integrante del progetto), sviluppano una cornice elettronica che ingloba vibrazioni italodisco e suggestioni funky-rap. L' EP viene presentato in anteprima nazionale sulle onde di Webradionetwork nel programma notturno “BorderNights” (a cura di Fabio Frabetti) nella sezione dedicata a Pasquale Panella e, dal vivo, con un release party in apertura al concerto degli ATARI presso la Mediateca Marte (17esima edizione del Festival Linea D'Ombra). Nel settembre del 2012 il duo inizia a lavorare al debut-album, “Arrivati al punto”, con la produzione di FABIO CINTI (l’uscita è prevista per maggio). Nella tracklist del disco figura il brano “Conversazione tra manichini”, firmato con il cantautore romano Alessandro Orlando Graziano.