Rock stoner band

Nel 2009 prende vita il progetto Freyja. La scelta del nome rende omaggio alla più importante divinità femminile della mitologia norrena: è una dea molto particolare, con due facce. Da una parte dea dell'amore, della primavera, della bellezza, dall'altra potente dea della guerra e della seduzione, detentrice delle arti magiche seidhr, con cui poteva realizzare divinazioni e incantesimi a distanza.
L’attuale formazione è composta da 5 elementi: Feffa (voce e chitarra), Dopa (chitarra & fx), Sterzo (chitarra), Babs (basso) e Brontolino (batteria e voce)…3 chitarre sovrappongono le loro linee, caratterizzate da accordature modali, su una possente sezione ritmica. Cresciuti nella piccola provincia dell’alto casertano, i Freyja fondono le loro idee musicali in un mix di rock-sperimentale…riff crudi e granitici che lasciano comunque spazio alle sovrapposizioni di arpeggi, base essenziale per strutturare le linee melodiche vocali della singer.
Nell'ottobre del 2010, i Freyja registrano il loro primo album ufficiale “The Garden Of A Sleepless Man” presso il WestLink Studio, prodotto da Alessandro Paolucci, un concept in cui le diverse tracce saranno legate in un tutt'uno dal tema del “Tempo” pirandellianamente inteso: il tempo è una delle tante illusorie congetture create dall'uomo, per sue esigenze teoriche e pratiche, dunque insussistente e falsa al pari delle altre. E' vera, invece, la nozione di durata o tempo soggettivo, scandito cioè dalla coscienza di ognuno di noi, dal modo in cui ognuno vive le sue notti, i suoi sogni, i suoi battiti e desideri più nascosti.
L'uscita del debutto discografico è avvenuta ad Aprile 2012 con l'etichetta Uk Division Records.