FUORI CORSO. Il nome della band non è né casuale né, come facilmente immaginabile, strettamente collegato a vicende studentesche di medio o lungo periodo. "Fuori Corso" è, prima di tutto, un sentimento che porta al limite indefinito dell'essere sospesi, in bilico tra il movimento e l'attesa. "Fuori Corso" significa essere arrivati ad un determinato punto, in un determinato tempo, consapevoli di non sentirsi perduti in mezzo a tutto il niente, consapevoli del nostro cammino, delle nostre scelte ma diretti verso un preciso obiettivo. L'essere "Fuori Corso" è una condizione che accomuna molti aspetti delle vite di ognuno di noi sei. Tutto questo è raccolto nelle nostre canzoni, caratterizzate da un sound pop rock (in lingua italiana) che, senza alcuna presunzione, vuole raccontare in modo efficace questi sentimenti. BREVE STORIA. L'idea della band nasce nell'estate del 2004 quando Giovanni Marino (tastiere), Giovanni Zinna (attuale autore) e Luca Marino (batteria) decidono di trasformare in musica le loro storie, i loro pensieri, le loro emozioni. La formazione, così come il nome del gruppo (prima "Lato B", poi "Bonus Track") cambia spesso col passare degli anni e delle esperienze musicali. Negli anni trascorsi dal 2004 al 2009 i Fuori Corso si aggiudicano il "Premio del Pubblico" al "Salerno Music Festival", partecipano al "Festival di San Marino" e si esibiscono in numerose manifestazioni all'interno della provincia di Salerno, con la costanza di lavorare sempre sull'arrangiamento dei brani inediti. 2010. Il 2010 rappresenta l'anno della svolta della band. A Gennaio, dopo la ricerca di un cantante, i Fuori Corso definiscono la propria formazione con l'inserimento di Carmelo "Melo" D'Amato. L'impatto con il resto del gruppo è unico, quasi come se le canzoni stessero aspettando solo la sua voce per essere finalmente cantate. In meno di un mese preparano uno spettacolo di oltre due ore di musica nel quale propongono brani inediti affiancati a cover del panorama italiano (Negramaro, Vasco Rossi, Ligabue, Le Vibrazioni, Lucio Battisti, Negrita, Rino Gaetano). Da Febbraio riprendendo l'attività live, toccano i più importanti tra pub e locali della Campania, con un ottimo riscontro da parte del pubblico. Nel frattempo, a Giugno, completano le registrazioni della prima parte del loro EP, contente tre brani (presenti sul MySpace: www.myspace.com\fuoricorsospace) ed inciso presso i "Recoa Studios" di Pasquale Faggiano. A Luglio vincono il contest "Quando canterai la tua canzone... sul palco di Liga?", imponendosi (con 17120 voti) su 81 band iscritte da tutta Italia con il brano "Logica" (videoclip amatoriale vincitore del concorso: http://www.youtube.com/watch?v=IlAB2OV4CS0). Il 30 Luglio aprono il concerto di Ligabue allo stadio Stadio "Arechi" di Salerno, davanti ad un pubblico di circa 20000 spettatori. Due i brani proposti: "Logica" e "Che sia così" (video amatoriale dell'esibizione: http://www.youtube.com/watch?v=5-euBSKyBX4) e tanto coinvolgimento da parte del pubblico che accompagna la performance con grande partecipazione. Dopo questa indimenticabile esperienza vengono contattati per aprire il concerto dei Velvet il 22 Agosto ad Auletta (SA) a conclusione della manifestazione "Auletta in Music". Sempre ad Agosto, il 27, si esibiscono come headliner al "Palomonte Music Festival". L'11 Settembre sono ospiti alla "Festa della Pizza" ed eseguono due brani ("Logica" e "Quello che capita") in diretta televisiva sul canale satellitare "Telecolore", prima di esibirsi in un coinvolgente concerto di oltre un'ora tra inediti e cover. Vista la buona riuscita della serata l'organizzazione richiama la band per intrattenere il pubblico anche il sabato successivo (18). Il 6 settembre chiudono la prima serata del Fisciano Live Village 2010, manifestazione svoltasi in "Piazza del Sapere" del Campus salernitano.