12 produttori italiani su cui puntare secondo gli Aucan

20/11/2015 - 09:21 Foto di Aucan 670
Dopo avervelo fatto ascoltare in anteprima, oggi esce ufficialmente "Stelle Fisse", il nuovo album degli [b]Aucan[/b] ([l="www.rockit.it/aucan/concerti"][b]qui[/b][/l] le date dal vivo). Per l'occasione gli abbiamo chiesto di stilare un elenco dei migliori producer italiani da tenere d'occhio.

[i]"I producer italiani sono talmente tanti che abbiamo selezionato quelli che conosciamo di persona"[/i] - commentano gli Aucan - [i]"Abbiamo scelto di concentrarci su chi, in un modo o nell'altro, abbiamo incrociato nel nostro percorso artistico"[/i].

Tra nomi già conosciuti e assoluti newcomer, ecco le loro scelte.
Ayarcana
Ayarcana - Abbiamo conosciuto Anthony nel 2008 ad uno dei nostri primi concerti. All'epoca era appassionato di math rock, ora fa UK techno distruttiva… con questo background è uno dei pochi che può capire fino in fondo il nostro percorso ed è per questo che è stato uno dei primi a ricevere il demo di "Stelle Fisse" per un feedback... ([l="www.rockit.it/ayarcana"]vai alla sua scheda[/l])
Chevel
Chevel - Dario è un produttore ultra prolifico, ha appena fatto un disco di sound design molto bello che rompe con tutto quello che di techno ha fatto prima, dimostrando che nella musica l'importante è seguire la propria visione e non le tendenze del momento.
Clap! Clap!
Clap! Clap! - Ha avuto l’intelligenza di lavorare – bene – dandosi dei limiti e facendo una ricerca precisa, con un approccio quasi concettuale. Abbiamo suonato insieme anni fa, ai tempi del suo live come "Digi G'Alessio": ci vuole tenacia per raggiungere i risultati: ora però gira il mondo con Clap! Clap! ([l="www.rockit.it/clapclap"]vai alla sua scheda[/l])
DYD
DYD - Non sono dei producer ma, come noi, un ibrido fra una band e qualcosa d'altro. Ci siamo incrociati per caso a Berlino nel periodo in cui è nata l'idea di fare "Stelle Fisse" e vedere il loro live al Berghain Kantine è stato uno dei tasselli del percorso che ci ha portato di nuovo in tre sul palco. ([l="www.rockit.it/did"]vai alla sua scheda[/l])
Daemon tapes / Antiteq
Daemon tapes / Antiteq - Richi è una di quelle persone che non scende mai a compromessi – che metta i panni del producer, del promoter o del Dj. Quest'anno sta organizzando eventi importanti – e come sempre fuori dal coro – come la 20ennale di Planet Mu e il gran finale di 50 Weapons. ([l="www.rockit.it/antiteq"]vai alla sua scheda[/l])
Godblesscomputers
Godblesscomputers - Abbiamo suonato insieme ad un festival in estate e da lì è nata l'idea di fare una parte del tour invernale con lui. Fa un bellissimo live e, come noi, è appassionato di hardware ed elettronica (puoi parlare per ore di analogico/digitale sentendoti veramente nerd) ([l="www.rockit.it/Godblesscomputers"]vai alla sua scheda[/l])
Kaelan / 2030
Kaelan / 2030 - Meriterebbe molta più visibilità. Ha un approccio molto interessante, 100% carattere. Il video di 44 minuti [l="www.youtube.com/watch?v=u525-dJHYoo"]“2030: the world in on track for disaster”[/l], realizzato con il videoartista Irwin Barbé, è perfetto per il suo sound.
Lim
Lim - Sofi (ex [l="www.rockit.it/ioriseyes"]Iori's Eyes[/l]) ha fatto per questo nuovo progetto dei pezzi stupendi, speriamo solo che li pubblichi presto.
NEUNAU
NEUNAU - Il più "vicino" a noi (geograficamente) è il nostro amico Sergio che ha militato per anni in [l="www.rockit.it/esperanza"]Esperanza[/l] e [l="www.rockit.it/deadheat"]Dead Heat[/l]. Con il nuovo progetto NEUNAU ha ribaltato la sua condizione geografica, facendo una ricerca sul suo territorio (la Val Camonica, qui vicino a noi) è finito a fare techno registrando dei magli usati nell'età della pietra. Essere isolati a volte è il modo migliore per potersi concentrare sulla musica.
Ottaven
Ottaven - Gio Canedicoda fece le prime maglie del nostro primo tour europeo, back in 2008. È una persona incredibile; il suo live fatto di nastri e campionamenti filtrati suona sempre magico... La sua ricerca è davvero autentica e profonda.
Populous
Populous - È un veterano dell’elettronica intelligente italiana, anche lui in qualche modo ha saputo riproporre in chiave supercontemporanea il suo territorio. Ma soprattutto è un grande social media manager che prende tanti like su facebook perché è un [i]simpaticoneee[/i] ( :) ). ([l="www.rockit.it/populous"]vai alla sua scheda[/l])
Yakamoto Kotzuga
Yakamoto Kotzuga - Quasi scontato: ha fatto un bel disco (mixato da Jo) e ha remixato il primo singolo da “Stelle Fisse”, “Disto”. Vediamo se a breve riusciremo a suonare insieme. ([l="www.rockit.it/yakamotokotzuga"]vai alla sua scheda[/l])

---
La gallery 12 produttori italiani su cui puntare secondo gli Aucan è apparsa su Rockit.it il 2015-11-20 09:21:39

IL TUO CARRELLO