I migliori illustratori e designer italiani raccontano le loro copertine preferite

Franco Battiato - La voce del padrone (scelta da Lorenzo Palmeri)

Franco Battiato - La voce del padrone (scelta da Lorenzo Palmeri)

Lorenzo Palmeri ha scelto "La voce del padrone" di Franco Battiato: "Per me una delle copertine italiane (ma vale anche per l'estero), più belle e interessanti di sempre appartiene al disco “La voce del padrone” di Franco Battiato. Si tratta di un lavoro di Francesco Messina (cui fa riferimento una ricca aneddotica raccontata dallo stesso Messina nel suo bel libro “Ogni tanto passava una nave”), che qui interpreta e impagina una foto di Roberto Masotti.
Il disco portava al cosiddetto grande pubblico qualcosa di completamente nuovo e così la sua copertina: il cantante seduto nell'aria, le palme, la finestra con una mappa della volta celeste, qualche simbolo colorato sapientemente sparso. Ricordo la sorpresa e lo straniamento, perfettamente aderenti al contenuto musicale, anticipazioni di una dirompente manifestazione nel panorama della musica italiana."

Lorenzo Palmeri, architetto, si occupa di progettazione, attivo nei campi del design, architettura, art direction, insegnamento, composizione e produzione musicale.


Torna all'album

Abbiamo posto ad alcuni tra i migliori designer e illustratori italiani una domanda semplicissima: qual è la tua copertina preferita di un disco italiano e perché? Ecco cosa ci hanno risposto Lorenzo Palmeri, Luca Font, Olimpia Zagnoli, Marco Mazzoni e Alessandro Baronciani.

A cura di Chiara Longo

02/02/2017 di Redazione