Le bellissime foto dell’Istituto Ernesto de Martino, l'archivio dedicato canzone popolare italiana

Il materiale d'archivio

Il materiale d'archivio

Le foto sono di Filippo Gualandi


Torna all'album

L'Istituto Ernesto de Martino viene fondato nel 1966 a Milano da Gianni Bosio e Alberto Mario Cirese per dare una continuità e una casa alle ricerche sul mondo popolare, già iniziate dai ricercatori e dai cantori del Nuovo Canzoniere Italiano.

Guardate le foto di questa gallery: vedrete bene che non si tratta di un semplice archivio, ma di un luogo speciale che contiene voci, vicende e canti, che raccontano un'altra storia d’Italia, quella delle classi popolari, dei contadini, degli operai, dei militanti che hanno vissuto in quelle che oggi sono le nostre città e i nostri paesi e ne hanno costruito dal basso la cultura con le loro speranze, le loro idee, le loro passioni, le loro vite.


Questo ha fatto e fa il de Martino da oltre 50 anni: raccoglie, conserva, studia e, con ogni mezzo (libri, dischi, cd, convegni, concerti, feste), propone alla conoscenza pubblica questi materiali.

La nastroteca è un archivio sonoro specializzato in cui confluiscono i risultati delle ricerche sul campo di numerosi studiosi del mondo popolare e proletario; sono circa 6000 nastri magnetici e file digitali che raccolgono materiali di carattere musicale (canti popolari e sociali, danze, riti, spettacoli e concerti), testimonianze sui momenti più significativi della storia del movimento operaio con registrazioni di testimonianze biografiche, manifestazioni sindacali. Accanto alla nastroteca l’Istituto ha costruito negli anni anche la sua biblioteca (tutta consultabile da remoto in www.iedm.it), la videoteca e la collezione di manifesti.


Ma l'Istituto Ernesto de Martino non è stato e non è solo un archivio: è stato ed è un laboratorio per lo studio del mondo oppresso e antagonista, per la valorizzazione della cultura orale e del canto sociale e di protesta vecchio e nuovo. A questo scopo organizza concerti, la rassegna InCanto, giunta alla XXIII edizione, pubblica una rivista "Il de Martino", collabora con le Edizioni musicali Ala Bianca e Bella Ciao a tante iniziative discografiche tese soprattutto a mantenere vivo e riproporre in maniera intelligente il catalogo dei Dischi del Sole, storica etichetta discografica che ha permesso di far conoscere tanti materiali del canto popolare e sociale.


Dai Dischi del Sole provengono i brani protagonisti dell’iniziativa: "Ama chi ti ama - I tempi della vita cantati dalle donne", che vedrà la pubblicazione di un doppio CD in occasione dell’8 marzo 2018 e per la quale abbiamo bandito un concorso a tema aperto a fumettisti ed illustratori dai 18 ai 35 anni. Sono canzoni che fanno impressione per la loro attualità e modernità. Scandiscono i tempi di una vita e le speranze, le disillusioni, le lotte per affermare rispetto, dignità. A dimostrazione di come questa non sia una storia sepolta negli archivi, ma viva ogni giorno nella nostra società.


Ama chi ti ama

non amare chi ti vuole male

specialmente il caporale

e i padroni che sfruttano te

(Giovanna Marini)



Stefano Arrighetti

presidente IEdM

24/10/2017 di Redazione