La distanza, alcune tavole in anteprima dal nuovo fumetto di Colapesce e Alessandro Baronciani

12/06/2015 - 10:45 Foto di Colapesce 866
"La distanza" è il nuovo fumetto di Alessandro Baronciani e Colapesce, in uscita nelle librerie il prossimo 26 giugno 2015 per BAO Publishing. Il libro sarà presentato in anteprima a Catania presso La Feltrinelli il 17 giugno alle ore 18:00 insieme ad una bellissima mostra delle tavole che raccontano il viaggio siciliano dei protagonisti.
In questa gallery potete sfogliarne un'anticipazione, assieme ai preziosi commenti dei due autori.
La distanza, la copertina del libro
La distanza, la copertina del libro - "La distanza" è il nuovo fumetto di Alessandro Baronciani e Colapesce, in uscita nelle librerie il prossimo 26 giugno 2015 per BAO Publishing. Il libro sarà presentato in anteprima a Catania presso La Feltrinelli il 17 giugno alle ore 18:00 insieme ad una bellissima mostra delle tavole che raccontano il viaggio siciliano dei protagonisti.
Tavola 1: Catania
Tavola 1: Catania - [b]Baronciani[/b]: Catania. Rock 86 è il posto che conosco meglio di Catania, e quello che ho più frequentato. 3 viaggi in Sicilia, 5 volte al Rock86. Ha lo stesso fascino che aveva entrare alla Dimar di Pesaro quando avevo sedici anni o da Back Door a Torino la mia prima volta a 21 anni. Piero è un grande, spero di averlo disegnato bene, chissà che non ci scappi uno sconto sui miei prossimi acquisti. [b]Colapesce[/b]: Ho vissuto 5 anni a Catania, a pochi metri da Rock86, passavo più tempo li che all'università, la maglietta degli Uzeda è un piccolo omaggio ad Agostino e Giovanna, voglio loro molto bene, mi hanno sempre supportato (e sopportato).
Tavola 2: Pantalica
Tavola 2: Pantalica - [b]Baronciani[/b]: Lorenzo mi ha portato in questo posto incredibile, Pantalica. Su un ex tracciato ferroviario, dove una volta eliminati i binari hanno creato una bellissima riserva selvaggia e naturale. Si passa sopra ponti e tunnel e si scende giù in gole segrete dove si nascondono mini cascate, vasche naturali di acqua azzurra. Più avanti sul percorso si può osservare in alto tra le pareti rocciose la necropoli dove doveva succedere qualcosa tra i protagonisti ma che per il troppo caldo non abbiamo mai visto. [b]Colapesce[/b]: Pantalica è il mio luogo del cuore, è circondata da canyon di svariati chilometri, formatisi nei millenni dallo scorrere di due fiumi: l'Anapo e il Calcinara, è anche un importantissimo sito archeologico per via della vasta necropoli. Si trova vicino il mio paesino di origine, Solarino. Adesso è patrimonio dell'umanità, ma fino ai primi anni 80' c'era una pizzeria. Pensa che lusso, ordinare una quattro stagioni, circondato da alberi centenari, fiumi millenari e tombe dell' VIII secolo a.C. Fino agli anni 50' potevi entrare nel cuore di Pantalica in treno. Maledetti siciliani.
Tavola 3: Marzamemi
Tavola 3: Marzamemi - [b]Baronciani[/b]: Marzamemi è un piccolo posto di pescatori. Una ragazza l'altro giorno, dopo aver comprato il libro al MI AMI festival a Milano, mi ha detto che da piccola la odiava, poi da grande non vede l'ora di tornarci per staccare dal lavoro e trovare la sua Sicilia. Se mai decidiate di passarci le vacanze, vale la pena fare una cena di solo pesce e attenzione ai pesci quando fate il bagno, danno i pizzicotti. [b]Colapesce[/b]: Un borghetto di pescatori di poche anime, molto suggestivo. Evitatelo in Agosto, l'hanno scoperto I TEDESCHI E GLI INGLESI!!1!!1!! e c'è sempre un casino. Alcuni Local stanno aprendo locali e pizzerie Ikea style che pare di essere sui Navigli... nulla contro i milanesi, ma lo Ionio non è la Darsena e merita di meglio di tutto quel bianco finto benessere. A luglio c'è il festival del cinema di frontiera, l'atmosfera è magica e sembra di essere sul set di Nuovo Cinema Paradiso. Ci sono due ristoranti di pesce super, fra i migliori in Sicilia. Sono cari, ma hanno ragione loro. Baronciani si è lamentato tutto il tempo che i pesci piccoli gli davano i pizzicotti.
Tavola 4: Noto
Tavola 4: Noto - [b]Baronciani[/b]: Ci siamo voluti passare per fare un omaggio al film "L'Avventura" di Antonioni. Abbiamo cercato il portone in cui la Vitti e Ferzetti cercano un albergo per la notte. Monica rimane sotto in strada per non incasinare l'amante con le pratiche della stanza matrimoniale in albergo. Mentre aspetta il suo ritorno viene avvicinata dai local del luogo che non si risparmiano a complimenti! Una scena un po' surreale e rivista insieme a Lorenzo ci ha fatto ridere un sacco. Lorenzo è riuscito a capire tutte le frasi, e le abbiamo messe all'interno del libro. L'unica frase che ho capito io invece è stata: "arriva u masculu!" [b]Colapesce[/b]: Noto, il giardino di pietra, capitale del Barocco. Se vieni in Sicilia e non passi da Noto che hai visto? Niente, l'ha scritto pure Goethe, non il primo stronzo. L'aveva capito perfettamente pure Antonioni che gli ha dedicato una lunga sequenza ne "L'Avventura". Ho cercato di spiegare ad Alessandro un po' di siciliano ma gli è rimasto impresso solo "traffina" (delfini n.d.a.) e "arrivau u masculu", una delle frasi che i vecchietti della piazza sussurrano quando in "L'avventura", Ferzetti, uscito dall'hotel, si dirige verso la Vitti. Il nostro libro si apre con un piccolo omaggio al Maestro Antonioni: "devi avere voglia di abbracciare la mia ombra sui muri".
Tavola 5: Castelbuono
Tavola 5: Castelbuono - [b]Baronciani[/b]: Castelbuono. Beh! Uno dei festival di riferimento di musica alternativa dell'isola. Lorenzo ha subito pensato fosse bello metterlo all'interno della storia, come punto di passaggio dei personaggi del libro. È una sorta di "mac guffin". Senza il festival la storia non potrebbe partire. Nicola, il protagonista della storia sarebbe rimasto a casa. Un po' come dire che senza la musica non ci sono storie. [b]Colapesce[/b]: Ypsigrock è un festival, anzi è un miracolo. Castelbuono è un paesino medievale in provincia di Palermo: è famoso per la Manna (una resina con varie proprietà terapeutiche), la maratona più antica d'europa (la fanno dal 1902), tremate meneghini: il panettone (provare per credere), i porcini e ovviamente per il festival. C'ho visto un sacco di concerti stupendi (grazie Gianfranco, grazie Vincenzo, continuate così). È la penultima tappa de "La Distanza", dove Nicola, il protagonista incontra... Dai vi evito lo spoiler, leggete il libro. Anche quest'anno il programma non è niente male: Notwist, Metronomy, Future Island, Temples e tanti altri. Accorrete numerosi, ci vediamo sotto il palco.

---
La gallery La distanza, alcune tavole in anteprima dal nuovo fumetto di Colapesce e Alessandro Baronciani è apparsa su Rockit.it il 2015-06-12 10:45:26

IL TUO CARRELLO