Gaspare Pellegatta - Testo Lyrics Il Necrofilo

Testo della canzone

Eravamo a quella festa, lei era ubriaca persa e tu, tu, tu solo, come di un
cane bastonato, hai preferito, metter da parte, la tua dignità,
approfittando di quella fanciulla che sprofondava sola,
era torbida come un biscotto inzuppato nel te, ahimé!

Ce ne fossimo accorti prima, glielo avremmo urlato all'istante.

NON FARE IL NECROFILO! NON FARE IL NECROFILO!
Anche se è solo per un bacio è triste ugualmente, si, vederti così.

Aveva lo sguardo annebbiato, le labbra piuttosto infuocate per chiunque, l'avesse abbracciata si vedeva, avrebbe svenduto con malizia quel suo, boccone, d'attenzioni. E se l'amica li accanto fosse stata un tantino più accorta. Glielo avrebbe urlato all'istante.

NON FARE IL NECROFILO! NON FARE IL NECROFILO!
Non mi sembra proprio il caso, di farle una proposta di matrimonio in questo stato.

Ora dimmi ne vale davvero la pena, far da balia ad un zombie, tutta la stramaledetta serata, infuocata da noi, che ballavamo e cantavamo, goliardici, come sempre. Quanto è bello ballare con una ragazza ancora cosciente. La spontaneità lo sai, ti ha sempre, ripagato. E se anche le fosse stata un tantino più sobria. Glielo avrebbe urlato all'istante.

SEI PROPRIO UN NECROFILO! SEI PROPRIO UN NECROFILO!
Anche se è solo per un bacio, è triste ugualmente, si, vederti così.

Con lei che non capisce, niente di niente, e te che sei lì a fare il deficiente. Ti prego riprenditi e fallo per lei, ti prego riprenditi, fallo per lei, per la tua dignità!

Album che contiene Il Necrofilo

album L'Amore in Ventiquattro Brioches - Pt. 1 - Gaspare PellegattaL'Amore in Ventiquattro Brioches - Pt. 1
2014 - Lo-Fi
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati