Giorgio Gaber - L'uomo sfera testo lyric

TESTO

Si muove la palla
salta, rimbalza, oscilla, saltella, cade, si rialza
scivola, ondeggia, s’immerge, galleggia
si gonfia, si dilata, si schiaccia, si comprime
è inutile, inutile, inutile.

Com’è grande e vuota, è bianca e molle
tenera, leggera, quieta e piena d’aria
trasparente, fragile, tonda, liscia
levigata, plasmabile, umida, viscida
inutile, inutile, inutile.

Non è niente di speciale
e non è poi tanto strana
ha una vita quasi umana
con le sue difficoltà.
Non ha neanche un gran valore
non pretende quasi niente
e si vende facilmente
senza troppa dignità.

[Parlato] "Sì, sì certo come vuole lei, come desidera, solo se mi consente volevo dire una cosa, una soltanto. Ah no? Non c’è niente da dire, ha ragione, mi scusi, comunque disponga pure di me quando vuole".
"Ah, ah, ah, buona questa, ah, ah, ah, ah"

Ma tu dimmi non lo sai
quanto schifo che ti fai.

Si muove l’uomo
salta, rimbalza, oscilla, saltella, cade, si rialza
scivola, ondeggia, s’immerge, galleggia
si gonfia, si dilata, si schiaccia, si comprime
è inutile, inutile, inutile.

Com’è grande e vuoto, è docile, fragile
ubbidiente, riflessivo, indifeso, inoffensivo
debole, meschino, vigliacco, inchinato
prostrato, sudato, consenziente, affaticato
inutile, inutile, inutile
un uomo inutile
inutile, inutile
un palla inutile.

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone L'uomo sfera si trova nell'album I borghesi uscito nel 1970 per Carosello Records.

Copertina dell'album I borghesi, di Giorgio Gaber
Copertina dell'album I borghesi, di Giorgio Gaber

---
L'articolo Giorgio Gaber - L'uomo sfera testo lyric di Giorgio Gaber è apparso su Rockit.it il 2020-05-19 19:09:46

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO