Giovanni Truppi Il mondo è come te lo metti in testa. Ripresa Testo Lyrics

Giovanni Truppi Il mondo è come te lo metti in testa. Ripresa Testo Lyrics

band
Cantautore, Rock 

Napoli, Campania

Testo della canzone

Un mio amico architetto doveva fare un progetto.
Lui doveva disegnare una chiesa in Africa.
Il mio amico architetto era un tipo molto sensibile e molto corretto
e l'aveva disegnata come una grande capanna dell'Africa.

Gli africani la videro
E ci rimasero male:
si sentirono offesi dall'uomo occidentale.

Ero con tre amici miei al tramonto lungo la riva del mare.
Non posso dire né il posto né il giorno, ma era bello da starci male.
Essere veramente nel profondo di un attimo e di un luogo non è una cosa facile da ottenere.
Qualcuno, qualcosa o noi stessi lo impedimmo e fu così che finimmo a parlare.

Uno disse come sarebbe bello stare qui con una bella ragazza,
un altro disse come sarebbe bello stare qui tutto drogato,
l'ultimo disse come sarebbe bello stare qui da solo.

E il mondo è come te lo metti in testa,
io spesso mi confondo e mi perdo la mia strada giusta
e il mondo è un soffio che viene da lontrano
stringimi forte la mano.

Album che contiene Il mondo è come te lo metti in testa. Ripresa


Vai all'album Vai alla recensione

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    aggiungi ai tuoi preferiti