Bio

Giubbonsky e' un atipico esploratore musicale che alimenta le proprie canzoni attingendo alla sua infinita curiosità e libertà intellettuale.

Mette insieme il meglio della tradizione ironica milanese di Jannacci e Gaber con lo spirito del canto sociale più impegnato; il tutto colorato di rock con punte di punk.

Ne risulta uno spettacolo intenso e originale, dove la poesia si mischia alla rabbia lasciando spazio all'ironia e alla provocazione.
Consigliato a chi non ama la banalità.

Suona chitarra, sax alto e baritono, basso e ritmi e ha militato in molte formazioni tra cui Officine Schwartz e Banda degli Ottoni a Scoppio.

Da più di un decennio è membro della Contrabbanda, divertente e talentuosa fanfara con la quale frequenta sia sagre popolari e Buskers Festival, sia palchi prestigiosi (Clusone Jazz Festival, Lugano Jazz Estival).

Il progetto Giubbonsky inizia nel 2008, sperimentando prima il percorso di One Man Band per approdare alla Giubbonsky band con al basso Mega (Malakia e Ottoni a Scoppio) e alla batteria Fabio Bado (Contrabbanda e Fish Eye Band).

Nel 2010 esce Storie di non lavoro “un lavoro di qualità che restituisce una firma interessante di questa nuova scena cantautorale italiana” (Rockit).

Nel 2013 publica Testa di nicchia (Vrec) album che offre uno spaccato di storie del nostro tempo. Una sapiente mistura di rabbia, ribellione e varia umanità, raccontati attraverso il filtro dell’ironia, ora comica, ora sferzante, ora poetica.

Nel 2014 viene selezionato a rappresentare la nuova canzone d'autore milanese - affiancando Concato, Ricky Gianco, Mauro Ermanno Giovanardi, Frankie Hi-nrgy e molti altri - per la rassegna Ci vuole orecchio tenutasi sul palco del Teatro Zelig. Viene scelto tra i 6 finalisti del concorso Musica da bere; semifinalista nazionale del contest Pistoia Blues, finalista regionale di Wanted Primo Maggio. Invitato come ospite a 2 apputamenti de La Carovana dei Festival patrocinata dal MEI: il Castel Rock di Finale Ligure e Lanterne Rock a Vische nel Canavese. Nel mese di settembre sale sul prestigioso palco del Gran Teatro Geox di Padova

Nel 2015 esce Vera la prima, registrato in presa diretta nel Teatro di Salizzole (VR)

Line up:
Guido Rolando: voce - chitarra elettrica
Davide Lucini aka Mega: basso
Fabio Bado: batteria