Harmaline is a fluorescent psychoactive indole alkaloid from the group of harmala alkaloids and beta-carboline

L'armalina (Harmaline) è un alcaloide psicoattivo fluorescente che si torva in natura all'interno dei semi della Ruta Siriana, in alcune liane amazzoniche "Banisteriopsis caapi" e, in forme simili, nella ghiandola pineale dell'uomo.
Questa sostanza viene utilizzata nei rituali sciamanici per indurre prolungati stati di allucinazione mistica e curativa che accompagnano un viaggio introspettivo nelle immagini del subconscio. Il risultato è scoprire le interazioni e i riflessi della propria identità nella percezione del mondo circostante. Le suggestioni musicali, narrate dalla voce femminile, sono veicolate attraverso una forma rock piena di contaminazioni dove la ricerca sonora e timbrica ambiscono ad elevare la dimensione onirica dell'esperienza.
Gli elementi, raccolti da diversi angoli del “rock-elettronico”, si mescolano in un patchwork connotato: darkwave, industrial, trip-hop, post-rock, electro.