Questo è del buon nuovo rock italiano. non siamo fighi.

Il Libro di Rut è ciò che hai sempre voluto ascoltare. Se così non è dateci qualche settimana.

La discografia del gruppo infinita e consolidata vi dona uno, edicoUNO, anzi no 4 canzoni fantastiche che canterete a squarciagola anche senza conoscerle, contenute nel nostro primo demo/e.p./piccolodiscoimpreciso registrato in due albe e due tramonti così come viene[che è più bello] al nostro covo di fiducia HC LAB grazie al nostro promesso Diego[manosanta] tutto in diretta e senza paura.

Il progetto[gennaio2012] è nuovo, è giovane così come gli uomini che lo vivono, gli uomini sono tre Antonio( che urla e suona la chitarra) Vittorio (che urla pure lui e suona il basso e il tamburello) e Pierello ( che gli piace cantare anche se non vuole e picchia sulla batteria).

Ora i ragazzi se la spassano e suonano dove capita e stanno per registrare un e.p. fresco fresco e parecchio più definito e ragionato[che è pure bello].

Il Libro di Rut canta di storie di uomini stanchi del sentirsi raccontare delle storie raccontate già troppe volte.

Il Libro di Rut sono felici e sereni ma anche un pò incazzati.