La storia de Il Marchese ha inizio nel 2005, quando il chitarrista Tommy Mauri ed
il chitarrista-cantante Dario Briganti formano una band che da lì ad un lustro entrerà nella leggenda:
Il Marchese.
Comunque il loro primo nome è "Biologic Pistols", e la line-up è arricchita dai loro compagni di
scuola Ivan Pirozzi e Nicolò"Fenta"Brambilla.
Dario Briganti, teppistello di quartiere, fa subito presagire il suo destino poichè si incarica
di provvedere alle strumentazioni necessarie al gruppo,rubandole.
La band così parte, e le influenze sono subito evidenti: clash, Ritmo Tribale, Stooges,
Queens of the stone age.
Nel Settembre del 2005 la prima esibizione dal vivo, accompagnando
i Dtesto al C.S.O.A. Boccaccio di Monza
Sono finalmente nati "Il Marchese". La loro prima formazione è la seguente:
Dario suona e canta, Tommy è il chitarrista, mentre Ivan e Fenta sono rispettivamente a basso e batteria.
Nelle seguenti date il gruppo acquista una fame inquietante per via del pogo sfrenato e delle esibizioni
violentissime.
Nascono subito prime band dei loro emuli.
Da ora in poi sarà tutto una grande ascesa.
Ed ecco subito il primo hit: "Vendetta". E' un successo immediato. La canzone è il punk,il rock,
lo stoner,il grunge,
è il simbolo di un movimento musicale che lascierà traccia indelebile nel futuro.
Sfortunatamente per problemi di droga il Batterista fondatore Fenta decide di lasciare la band nel
gennaio 2006.
Dopo 2 settimane d'intense audizioni Sergio"Vecchia Troia"Arioli viene eletto nuovo Batterista e comincia
immediatamente a riarrangiare i brani con fill violentissimi.
I quattro incidono in presa diretta un primo demo con 11 canzoni in pieno stile "fuoco e Fiamme".
Contro le previsioni dei critici musicali, troppo impegnati a lodare le merdosissime canzoni disco
di altre band, il Marchese si fà largo nella brianza e nell'hinterland milanese fino a inanellare
aperture di celebri band quali Afterhours, Verdena, Tre Allegri Ragazzi morti, Marlene Kuntz
Punkreas, Teatro degli orrori, The Fire e molti altri, suonando su palchi esagerati fino ad arrivare nel 2008
al palco di Trescore Balneario davanti a 8000 persone in occasione del concerto di Piero Pelù.
Dopo svariate interviste radiofoniche,l'uscita del video di "Shake" e numerosissime apparizioni live,
il Marchese supportato dal Live club di Trezzo nella figura di Fulvio De Rosa e
dalle Officine Libra di PAolo Lo scalzo, partorisce il primo album "EFFETTO BUKOWSKI"
che viene presentato su una chiatta sul Tamigi, ed "i marchesi" suonano ed urlano
mentre si sta festeggiando la vittoria di Obama. Per la cronaca, la festa in barca viene
interrorrotta dai poliziotti e per gli insulti e per l'orgia che era ormai pienamente in atto
e vedeva protagonisti i magnifici quattro.
Nel Novembre del 2009 Sergio il batterista decide di abbandonare il progetto per dedicarsi completamente alla
famiglia appendendo gli eccessi al chiodo.
Dopo due mesi di intense ricerche e numerosi corteggiamenti di batteristi illustri, a sedersi dietro i tamburi
è Filippo "Pippo Tutto" Biondi.
Il Marchese attualmente sta lavorando a un nuovo album "Carnivoro" che vedrà luce nella seconda metà del 2012
per presentarsi come i 4 cavalieri dell'apocalisse e guidare le genti alla fine del mondo..
Nel frattempo se sentite in giro voci di stragi o di serate epocali che lasciano il segno,e voi non c'eravate,
cominciate a dare testate al muro...
vi siete persi il concerto del Marchese.