Vittorio Rosa, musicista proveniente da esperienze musicali di gruppo eterogenee da alla luce Poste&Telegrafi, primo lavoro da solista.
Nasce contestualmente "il Ristretto", suo alter-ego artistico in cui si libera tutta la creatività del musicista-filosofo-santone: un personaggio che performa i suoi show, che si identifica nella sua funzione.
Ogni suono ed ogni parola del suo spettacolo hanno l'unico obiettivo di far intuire al pubblico la sintesi filosofico-sociale e artistica, da lui definita "teoria del restringimento".
Sul palco troneggia l'immancabile "spirale cosmica", scenografia roteante e ipnotica, mentre si assiste ad una performance a forte impatto scenico.
Stilisticamente convivono atmosfere musicali diverse, dai tormentoni pop al jazz, dall'etnica all'elettronica trance.
Considerato ormai "icona vivente del pop d'avanguardia", instancabile girovago, il Ristretto ha performato il suo show in ogni parte d'Italia.

Ultimi articoli su Il Ristretto