Cover band degli U2 giovane ma estremamente passionale e professionale. Gli Interference cercano di riprodurre il più fedelmente possibile i suoni, le scenografie, le atmosfere di un concerto degli U2, rendendo al contempo personale ogni esecuzione attraverso la rielaborazione secondo i gusti musicali individuali. Dal vivo gli Interference oltre a riproporre, ovviamente, tutti i più grandi succcessi, da I will follow, fino all'ultimo Electrical Storm; rispolverano anche alcune "chicche", fino ad arrivare a canzoni di altri artisti che anche gli U2 hanno proposto (Lou Reed, Patti Smith ecc...)