Auroro Borealo / intervista

Video première: Auroro Borealo - Trentenni pelati

Abbiamo intervistato Auroro Borealo
04/05/2018 11:12

Chi è Auroro Borealo? Una band, un solista, un complesso, un'idea? Non sappiamo darvi una risposta precisa, di certo Auroro Borealo è una performance che avrà luogo al MI AMI Festival sabato 26 maggio sul Palco MI FAI (qui trovate le prevendite). Chi ci sarà a suonare (e soprattutto perché) sta a voi scoprirlo, noi intanto vi mostriamo il nuovo video "Trentenni pelati" e ve li presentiamo in questa intervista fatta con domande riprese da interviste originali degli anni '70 ai New Trolls, agli Area e a Lucio Battisti (buon divertimento nello scoprire cosa sia stato chiesto a chi).

("Terzo singolo estratto dall’album “Sappi che ti ho sempre voluto bene”, diretto da Giovaschi che ha girato anche tutti gli altri video. La canzone parla di quando ci si accorge di non avere più il fiato per scopare ed è aspirazionale per i ventenni come perenne monito." Auroro Borealo, maggio 2018)

Come vive un gruppo d’inverno? 
"Un gruppo d’inverno è un concetto che il pensiero non considera”

Voi che lavoro fate d’inverno? 
Macareno fa il magazziniere, Galassio fa lo scenografo, Siberio fa l’escort e Auroro Borealo fa il dirigente d’azienda. Tre su quattro sono vere. Qual è quella falsa?

Francesco Guccini ha proposto che ai musicisti venga data mutua pensione, e che vengano pagati dallo Stato. 
Cosa ne pensate di questa proposta? 
Il Movimento ha la responsabilità civile e sociale di garantire un’eguaglianza partitica e polarizzatrice contro l’oppressione della classe media in un contesto triangolato famiglia-istruzione-fabbrica.

Voi siete tutti italiani? 
Auroro Borealo ha lontane origini austro-ungariche e Siberio sta studiando l’esperanto. Può sempre servire.

Come mai le ammiratrici ti chiamano "Sogno”? 
Sarà per la mia impareggiabile interpretazione di “A chi mi dice” dei Blue. Canzone strappamutande per eccellenza. (In realtà mi chiamano anche Limono Borealo - ma questa è un’altra storia)

Ci spiegate cosa si prova a sapere che tutto ciò che fate sarà un successo? 
Non ci poniamo la questione. Prova a seguire il ragionamento: il prossimo album sarà un disco rap tipo quello che va di moda tra i giovani adesso, poi l’album immediatamente successivo sarà un remake traccia per traccia di “Zucchero Filato Nero” di Mauro Repetto, poi rifaremo un altro disco incredibilmente pop come quello che è appena uscito. Sapendo in anticipo che sarà un grande successo di critica e di pubblico, il tutto si riazzera, quindi è come non averlo. Allora tanto vale continuare a fare quello che stiamo facendo. Soprattutto la più grande soddisfazione è che abbiamo fatto tutto da soli, niente label, niente booking, niente ufficio stampa, niente manager, niente tour manager, niente driver, niente soldi, niente paura. In un rapporto qualità/prezzo siamo meglio dei Beatles.

Avete paura del successo? 
Quando la musica diventa un lavoro porta con sé mille rotture di coglioni, come in qualsiasi altro lavoro. Devi essere pronto per gestire il successo e per accettare il fatto che la musica diventerà il tuo lavoro. Ma noi abbiamo un piano quinquennale per diventare famosissimi a 40 anni come Paolo Conte, che comunque fino a 60 anni continuava a fare l'avvocato. Nel frattempo puntiamo a fare ciò che ci piace di più: suonare il più a lungo possibile divertendoci il più possibile e fare canzoni che vorremmo ascoltare ma che nessuno fa quindi ci tocca farcele da soli. In pratica siamo i più grandi fan di noi stessi. A proposito, qualcuno ha un avvocato da consigliarci? Il nostro (Paolo Conte) è andato in pensione.

Secondo voi che cos'è la fortuna? 
Grazie per la domanda, che coincidenza, “Fortuna” è il titolo del prossimo singolo del nostro chitarrista Macareno, che nella vita vera si fa chiamare Greg Dallavoce. Il brano è stato prodotto da Macareno, Siberio e Auroro Borealo allo Studiozinghi (che è un bellissimo studio di registrazione a Brescia) e uscirà tra un po’. Questa non è una marchetta perché alla fine stiamo comunque promuovendo noi stessi.

 

---
L'articolo Video première: Auroro Borealo - Trentenni pelati di Chiara Longo è apparso su Rockit.it il 04/05/2018 11:12

Tag: intervista - nuovo video

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati