Rosolina Mar - e-mail, 01-10-2004 Intervista

09/10/2004 di Enrico Rigolin

Immagine tratta da rosolinamar.com.

Rosolina è... la finestra sul mare della provincia di Rovigo, spiagge e pinete, tedeschi in ciabatte e noi ancora in felpa, zanzare potentissime, il Parco del Delta del Po ben lungi dal decollare, locali di liscio e feste in spiaggia... vabbeh, questa è un'altra storia. Ma la cito per dirvi che, quando ho scoperto l'esistenza di un gruppo che si chiama ROSOLINA MAR, non ho resistito al richiamo: dovevo, necessariamente, ascoltarli. Ed intervistarli, dato che quello stesso cd che il gruppo mi ha fatto recapitare porta impresso il marchio Wallace e, soprattutto, si è rivelato una piacevolissima sorpresa. Insomma, scambiare quattro chiacchiere telematiche con i veronesi era necessario...



Ovvio partire dal nome: Rosolina d'inverno ha, innegabilmente, il fascino delle località di mare deserte. E' vero o è una suggestiva favola che proprio dove il Po si getta nel mare voi avete "rifondato" la vostra musica? Da quali esperienze provenivate?
Forse si tratta proprio di una favola ma a noi piace pensare che sia andata così. Il viaggio a Rosolina è stata un'esperienza terapeutica per l'affinità e la sinergia tra di noi, dopo essere rimasti in tre per la partenza verso altri lidi del quarto membro fondatore del gruppo, Marco de Togni.

E come siete approdati alla corte di Mirko Spino e la sua Wallace Records?
All'isola wallace, baluardo dell'etica indipendente nelle acque stagnanti del rock (inteso come attitudine, non come genere) 'itagliano' siamo approdati grazie a Fabio Magistrali, colui che ha realizzato il nostro disco. Mirko è il miglior discografico che potessimo trovare, perchè non è un discografico. Produce veramente solo quello che gli piace, in barba a trends o logiche di mercato. Dischi più punk dei dischi punk.

Mirko, Fabio e i ragazzi di Fooltribe sono le persone a cui dobbiamo di più.

Nel vostro lavoro ci sono sovraincisioni? Come si sono svolte le registrazioni?
Le sovraincisioni presenti nel disco sono due: una traccia di tromba (#2) e una di percussioni (#4). Tutto il resto è stato volutamente registrato in presa diretta. Due giorni e mezzo di registrazione, due giorni e mezzo di missaggio, tra l'agosto e il settembre del 2002. Un sacco di tempo fa...

A Sconcertando ho pensato che siete degli Appaloosa più blues e meno funk: è una cazzata, ma è un valido pretesto per chiedervi se avete mai pensato di introdurre, nella vostra musica, anche altri elementi (elettronica, archi...).
Che cosa è Sconcertando? (è un festival musicale che si tiene in provincia di Rovigo, NdI) L'abbiamo pensato lo pensiamo e lo penseremo. Da un lato sarebbe molto stimolante (un banjo, un organo elettrico). Da un altro, l'equilibrio e l'ascolto che si è creato nel trio ne verrebbero incrinati. Saremmo ancora i Rosolina o qualcos'altro?

Dal terzo lato, siamo molto pigri e forse non avverrà mai nulla del genere.

E rispetto al cantato nei vostri brani?
Come sopra. Aggiungo che abbiamo iniziato a comporre e suonare musica strumentale non per scelta ma per necessità. Nessuno di noi è in grado di cantare.

Non pensate che in Veneto persista una sorta di "innamoramento per il reggae"? Con la musica che proponete non siete una specie di pesce fuor d'acqua, a Verona?
Il fatto di essere pesci fuor d'acqua a Verona non può che riempirci di gioia.

In città ci hanno 'scoperto' relativamente tardi, quando avevamo alle spalle un discreto percorso di concerti in altre zone e per di più in situazioni interessantissime. Prima della Festa dell'umidita' o la festa dei giovani rocchettari di vr, avevamo già suonato di spalla a David Grubbs a Bologna, ai Bellini a S.M. Spino di Mirandola (mo), a Francois Cambuzat a Ferrara. Il tutto merito degli amici di Fooltribe.

Per quanto concerne il Reggae, se in veneto noti un innamoramento più passionale rispetto ad altrove (forse non hai presente nel sud...) (verissimo!, NdI), devi sapere che nel nostro caso fai centro. Tutti e tre ne manifestiamo i sintomi, essendo letteralmente cotti per tutto ciò che è marchiato Trojan, Studio one, Soul jazz. Ma non si sente nei nostri pezzi?!?

Che chitarre & ampli usate?
GIBSON SG SPECIAL CLASSE 1992 + FENDER BASSMAN vs. GIBSON SG CLASSE 1967 + MESA BOOGIE G3

Situazione concerti: quali e quanti? Perchè così pochi?
Pochi ma buoni. Direi che per ora non ci possiamo lamentare. E poi ora abbiamo un 'agenzia: la framebooking.com.

La situazione concerto è ciò che ci spinge ad andare avanti, che ci stimola di più ed in cui ci esprimiamo al meglio. Luoghi, volti, aria nuova ogni volta. E anche i nostri pezzi cambiano!

No, direi proprio che non ci possiamo lamentare ma solo sbatterci di più.

La grafica, la copertina... sì, insomma, chi è quel tipo nella vasca da bagno?
La grafica l' abbiamo pensata noi e realizzata con Mirko sul suo pc bevendo Moretti e ascoltando brani di guzzanti scaricati da internet. Le foto ritraggono luoghi mooolto familiari per noi. Il tipo nella vasca è bruno vanessi.

Curioso anche rispetto ai vostri ascolti, il vostro background, come si suol dire...
Veniamo dal punk/hc/noise ma siamo onnivori, musicalmente.

Enrico (chitarra) ama lo ska, il reggae, john fahey, il soul, u.s.maple.

Andrea (batteria) è l' avanguardista del gruppo. Ha inciso anche vari dischi con sotto il nome di Ned e con il collettiva MEDVES. Ama grace jones...

Bruno (bruno) è un vecchio mod, ha flirtato con Paul Weller. Il suo amante attuale è Bobby Conn.

Meglio il Prosecco di Valdobbiadene o il Soave?
Enologicamente e gastronomicamente, siamo profondamente campanilisti.

E come chioserebbe Stefanel (il Marzullo di Rockit?), fatevi una domanda e datevi una risposta...
Cosa volete fare da grandi? Premettendo che nessuno, assolutamente sceglierebbe da fare il musicista:
Enrico, 26 anni, vorrebe diventare guida alpina in Bielorussia
Andrea, 25 anni, farebbe volentieri il postino in Islanda
Bruno, 36 anni, e la moglie barbara, investirebbero il loro capitale nella costruzione di un ospizio per insetti (ragni in particolare) abbandonati.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati