Lombroso - email, 06-12-2004 Intervista

06/12/2004 di

Due musicisti che suonano canzoni fuori moda, andandosi a riprendere i cori dei Beach Boys, il Battisti anni 70 e tanti suoni vintage d'altri tempi. Ecco una breve chiacchierata con Dario Ciffo, che fuori dagli Afterhours dimostra di avere anche una voce per cantare.



Rockit: Come nasce questo progetto musicale? Due musicisti si incontrano e...

Lombroso: Nasce da un concerto in cui ci siamo presentati sul palco io e Ago dopo aver fatto una prima prova il pomeriggio dello stesso giorno. Ci divertimmo molto e il concerto ci piaque cosi' tanto che...Eccoci qui!! Quella serata l'avrei dovuta fare con altre persone che all'ultimo non si sentirono abbastanza pronte e Ago accetto' subito l'invito.

Rockit: Ma... Lombroso come lo psichiatra?

Lombroso: Esatto proprio come lui, ma e' un caso perche' e' il nome della via della nostra sala prove a Milano.

Rockit:Lombroso è un progetto che per certi versi "non c'entra nulla" con la musica di oggi. Che ci sia quasi da andarne fieri?

Lombroso: Che non c'entri nulla e' solo un complimento perche' significherebbe che siamo diversi dagli altri!! Quindi grazie se intendi questo!!

Rockit:La domanda con il nome di Battisti è banale ma obbligata. Scelta progettata o sfogo naturale quello di ripescare alcune sue modalità compositive?

Lombroso: Direi sfogo naturale e inevitabilmente in questo disco vengono a galla alcuni dei nostri ascolti, tra questi in particolare Battisti ma non c'e' stata nessuna intenzione imitativa, certo i suoni che ci piacciono sono riconducibili a qualche decennio fa'...

Rockit:L'altro filo conduttore sembra essere certo "hard poprock" americano degli anni '70. Nelle recensioni lette in giro è venuto fuori un po' di tutto, con una certa insistenza sui Beach Boys. Quali sono le vere radici di questo progetto?

Lombroso: I Beach Boys sono, uno dei gruppi preferiti di Ago, e' alcuni arrangiamenti di cori possono fargli venire in mente. Le radici dei Lombroso sono sicuramente : i Beatles, i Rolling Stones... , ma per chi non lo sono...E' difficile individuare delle radici, direi di scovarle voi mentre ascoltate il cd, alcune le avete gia' trovate!

Rockit:L'attenzione per i suoni analogici e la cura delle dinamiche fornisce al disco un gusto d'altri tempi. Come è stata realizzata la registrazione?

Lombroso: Molta attenzione e' stata posta nella ripresa degli strumenti e abbiamo cercato di mantenerla il piu' possibile " d'ambiente" quindi il suono della batteria risulta "vintage" anche per questo; mentre oggi il suono delle batterie e' spesso di altro tipo, piu' asciutto. Per le chitarre abbiamo usato semplicemente i miei ampli che sono piuttosto retro'.

Rockit:Come nasce la collaborazione con Taketo Gohara
Lombroso: Taketo e' un fonico che lavora nello studio dove ci sarebbe piaciuto registrare il disco, lo abbiamo contattato e gli abbiamo fatto sentire i provini, li sono piaciuti e da li' e' scattata la voglia di collaborare dato che da subito si era dimostrato propositivo. Infatti ci ha dato oltre all'apporto piu' puramente tecnico molti suggerimenti di tipo artistico. Grazie Take

Rockit:La formazione a due vi consente di liberare le vostre individualità, ma non rischia di essere anche limitante?

Lombroso: Per ora questa formazione e' stata solo stimolante e piu' produttiva dal punto di vista creativo rispetto ad una formazione allargata. Eravamo piu' concentrati sul "succo" della musica: ritmo e melodia. Senza perdersi in mille possibili arrangiamenti.

Rockit:Il peso di portarsi dietro la frase "c'e' quello che suona con gli Afterhours" ha influito sull'immagine e gli esiti del progetto?

Lombroso: Non credo che abbia influito perche' sono due cose molto diverse tra loro; per quanto riguarda gli esiti, sicuramente l'esperienza accumulata durante gli anni con gli Afterhours e' stata di grande aiuto invece.

Rockit:Collocare i Lombroso nel panorama odierno non è facile: non siete indietronici, non siete indie rock, non siete intimisti, non siete emo. Come è stata l'accoglienza?

Lombroso: Molto buona per ora anche se il disco e' molto fresco e quindi chissa' cosa succedera' ancora.

Rockit:A parte i numerosi compagni di scuderia Mescal, ci sono altri artisti italiani che seguite e apprezzate?

Lombroso: Parecchi, ultimamente i Tiromancino, i Marta sui Tubi...E tanti altri

Rockit:C'e' qualcosa che deve accadere nell'immediato futuro dei Lombroso?

Lombroso: Bisognerebbe chiederlo a quache oracolo, suoneremo dal vivo il piu' possibile e poi chissa', ci sentirete, ci vedrete, e ogni aggiornamento lo troverete anche sul nostro sito: www.lombroso.net Ciao e grazie

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati