Verdena - Una giornata nel pollaio, parte uno, 05-01-2011 Intervista

31/01/2011 di

5 gennaio 2011. Rockit passa una giornata assieme ai Verdena nel famoso pollaio in cui hanno registrato i loro ultimi tre dischi, compreso il (doppio) capolavoro "WOW". Alberto Ferrari, Luca Ferrari e Roberta Sammarelli (con Omid Jazi, nuovo jolly) stanno provando il tour che in questi giorni già si dipana per l'Italia. Carlo Pastore chiacchiera con loro in sala di regia di fianco a mixer e bobine, Francesco Peluso e Ludovico Galletti li seguono in saletta mentre eseguono - live - tre incredibili versioni di "Scegli Me", "Per Sbaglio" e "Razzi Arpia Inferno e Fiamme".



Vai alla seconda parte

Scritto da Carlo Pastore.
Regia, montaggio e riprese di Francesco Peluso.
Riprese di Ludovico Galletti.

Commenti (40)

Carica commenti più vecchi
  • dashina 04/02/2011 ore 13:15 @dashina

    Wow, ma davvero. Un album pieno, intenso. Ventisette tracce dense, ma leggere, non buttate lì come riempitivo del doppio ma studiate accuratamente. I Verdena sono musica, non interviste, non documentari, non video. Musica, musica di quella che entra nelle vene. Quello è il loro media, quello è il loro modo di aprirsi, di commentare il lavoro che svolgono, di parlare dell'album. Quello è il loro talento, ciò per cui sono nati. E' inutile pretendere di più.

  • giorgio papitto 05/02/2011 ore 14:53 @kobebest

    le riprese ed il montaggio mi piacciono molto, certo loro erano piuttosto passivi. capolavoro "Io ho avuto un figlio".
    comunque davvero un bell'album

  • Francesco Pini Buti 05/02/2011 ore 20:25 @ipini

    Grazie a ROCK IT per la bella intervista che ci avete fatto vedere! Bellisime le canzoni dei Verdena

  • clara hofstein 06/02/2011 ore 00:45 @clarahofstein

    Oltre alla grande musica c'è una bella freschezza
    riflessi beatlesiani darkside

  • meimei 08/02/2011 ore 14:16 @meimei

    Ho pensato esattamente la stessa cosa. Gente che guarda troppa tv. Meno male che c'è ancora qualcuno di genuino e spontaneo come i Verdena.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Top It 2017: i 20 dischi dell'anno secondo Rockit