Smells like Ketama 126 / il videoracconto

Il primo capitolo. Due punti di vista e due modi diversi di vedere lo stesso artista, in una giornata intera passata insieme.

Dalla Lovegang romana, Ketama126 è la nuova stella della trap italiana. Sporco, crudo, ostico e scuro, ad oggi è una delle voci più libere del rap italiano. Ma i suoi riferimenti vengono dal metal, e il suo gruppo preferito sono i Black Sabbath. Figlio di un'insegnante di musica, se non avesse fatto questo nella vita forse non avrebbe potuto fare nient'altro. La vita della rockstar, ma tra vent'anni sogna una moglie, dei figli, una villa a Ostia e forse un cane. 

Puoi vedere la stessa cosa da due punti diversi, se vuoi puoi farlo nello stesso momento. Lo sguardo fisso e l’artista a fuoco, dentro le righe dei testi e le pause tra le note. Allo stesso tempo muoversi, rincorrendosi tra un camerino e una stanza d’albergo. Il primo capitolo. Due punti di vista e due modi diversi di vedere lo stesso artista, in una giornata intera passata insieme. Entrambi raccontano qualcosa, e ad essere messa a fuoco è solo la musica.

Questo è Smells like KETAMA 126.

 

---
L'articolo Smells like Ketama 126 / il videoracconto di Vittorio Farachi è apparso su Rockit.it il 2019-03-01 11:51:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO