VM18 - Milano, 19-09-1997 Intervista

22/10/1998

Articolo tratto "360 gradi" bimestrale mollista di Bergamo, per informazioni: Renato Zanotti (r.zanotti@agora.stm.it) - 19-9-97
di Luigi Sabotti e Simone Annaclerio

I V.M 18 sono uno dei gruppi di punta del panorama rock attuale italiano. Abbiamo incontrato negli studi della nostra radio il leader e bassista Andrea Bariselli. L'intervista e’ stata realizzata negli Studi di Kristall Radio Fm 96.4 Milano



360GGRADI: Di voi si é parlato molto, ma qualcuno ha dimenticato che nonostante i testi in italiano le liriche assumono una matrice "americana". Non solo musica italiana quindi?

A.B: Sta abbastanza bene la cosa. Siamo nati con il canto in italiano perchè i contatti con il business mi han fatto capire che l' esterofilia é un male incurabile: è difficile esportare un prodotto italiano cantato in inglese; non funziona in Italia figurati all'estero (N.d.a: non sono poi tanto d'accordo). Percio’ cantato in italiano e sonorità che qui nessuno aveva mai affrontato. Funzionano fuori, perchè non in Italia? Pensiamo al nostro disco come l'evoluzione di quanto fatto da Liftiba.

360 GRADI: V.M 18: Vietato Minori 18. I vostri testi pero’ non fanno riferimento solo al sesso...

A.B: V.M 18 significa tutto ciò che é tabù e però fa parte della vita quotidiana. Sesso, droga, il difficile rapporto tra genitori e figli che tante volte viene nascosto. Noi li abbiamo sbattuti in faccia così come sono. “Peccatore” ad esempio è il dialogo tra un uomo e il suo pene. “Ti farò male” parla del rapporto con la droga. “Uomo in nero” é un attacco alla Chiesa come istituzione che sul disco é stata affidata agli R.C.P.

360GRADI:Stagioni Diverse” si potrebbe considerare un hit per il circuito radiofonico ma e’ una ottima song e molto più spontanea di altri brani che passano in radio....

A.B: e’ nato in modo strano da un mio riff di basso. I brani vengono composti principalmente da me e da Marco, il chitarrista, che é molto "metal", io provengo dalla scuola Kiss, prediligo una certa vena melodica. Da questa nostra contrapposizione é nato anche questo pezzo, incluso nel CD perchè ci dava delle sensazioni al di là delle "etichette" e tutto. In questo brano e’ ospite Maurizio Solieri (Vasco), incrociato negli studi mentre stavamo registrando..

360GRADI: Il vostro drummer Tommy Luckitta e‘ session man di grande talento, già con Warren De Martini, Jo Squillo e di Nikki e i Meccano...

A.B: Anche lui ha avuto molte esperienze; ha avuto la possibilità di suonare con Warren De Martini in Usa ma poi ha scelto noi

360GRADI: Quanto ha influito il guitar-working di Marco Trentacoste (N.d.a: ex Abnegate) nel sound dei V.M 18?

A.B: Un buon 60/70%. Marco e’ uno dei chitarristi più professionali in Italia, per la concezione del suono e del modo di suonare. Il suo suono invidiabile contraddistingue i V.M 18.

360GRADI: V.M.18 In tour anche con Vasco Rossi....

A.B: Quasi per caso siamo riusciti ad aprire la data di Firenze del tour di Vasco. Poi ci hanno chiesto di continuare per il resto del tour. Un gruppo da quattro soldi avrebbe fatto una sola data ....

360GRADI: Avete conosciuto quindi anche Dean Castronovo?

A.B: Sì, è stata un'esperienza interessantissima e con lui abbiamo stretto un rapporto eccezionale. Durante tutti i nostri show case era presente e addirittura aiutava il nostro batterista facendogli quasi da tecnico. Nell'ultima data del tour era prevista una session con lui su una cover dei Machine Head, ma e’ saltata per il brutto tempo.

360GRADI: il vostro platters é stato mixato da Fabrizio Simoncioni, già al lavoro con i Liftiba

A.B: Simoncioni é l'unico fonico in Italia che può dare un certo taglio ad un disco, anche per i suoi lavori precedenti con i Pearl Jam. É uno che apprende molto, cosi’ è diventato un fonico eccezionale. Il nostro prossimo disco sarà prodotto da lui.

360GRADI: Progetti per il futuro?

A.B: Si lavora da un anno al nuovo disco che spero uscirà per Maggio '97 (N.d.A: al momento che trascrivo l'intervista siamo in Agosto <NdPons e ora io a settembre!>e non é ancora uscito) e sarà un passo ulteriore con cui cercheremo di sperimentare tutto lo sperimentabile per proporre qualche cosa di innovativo..

360GRADI: Saranno presenti anche le tastiere?

A.B: Abbiamo un tastierista fisso e utilizzeremo anche dei campionamenti; non per essere trend, ma per fare un lavoro più completo che comprenda tutte le dimensioni musicali ovviamente alla nostra maniera.

Si ringraziano per la collaborazione: Andrea Bariselli e i V.M 18, Andrea Mozzanica, Rock Planet Productions, Marika Valtorta & Darkness Attack, Simone Annaclerio & Alberto, a Kristall Radio FM 96,4 Mhz Milano

V.M 18 - V.M 18 (Flying Recs.) Un prodotto altamente competitivo,"italiano" al 100% che però in Italia mancava per quello che rappresenta nella concezione delle sonorità. Album d'esordio ma con musicisti d’esperienza molteplice e invidiabile. Un suono di chitarra estremamente "metal" in contrasto alle apprezzabili melodie che contraddistinguono i brani. Si passa dai riff tritasassi di “Peccatore” alla ricerca estremamente melodica di “Stagioni Diverse”, all'ottima prova della sezione ritmica di “Alta Intensità” uno dei brani migliori. Aspettiamo il nuovo album e le nuove sperimentazioni. KontattAzione: Davide Mozzanica - Rock Planet Production Tel. 0335/206373; Fax: 02/57512808 SIMONE ANNACLERIO

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati