Extrema - Milano, 24-05-1998 Intervista

22/10/1998 di

A MilanoSuona il 24/5/98 abbiamo incontrato nel backstage Cristiano, il batterista degli Extrema. Eccovelo!



ROCKIT: siamo qua con Cristiano degli Extrema, il batterista...

CRISTIANO: si' devi specificare!

ROCKIT: abbiamo sentito che ultimamente ci sono dei dissidi all'interno degli Extrema...

CRISTIANO: cioe' che Gianluca non canta piu' con noi... si', e' vero. C'e' ognitanto qualcuno che ci incontra in giro e ci chiede "ma vi siete sciolti?" NO! non ci siamo sciolti, siamo senza cantante, che e' diverso... guarda, io non vorrei star qua a dilungarmi troppo in spiegazioni, anche se su una rivista o una fanzine comunque bisognerebbe farlo, lo so. Molto semplicemente, anche se la cosa non e' molto chiarificatrice, posso dirti che noi tre non eravamo piu' sulla stessa lunghezza d'onda di Gianluca. Perche' lui e' un po' fuori... quando beve soprattutto, e' un po' cosi'. Non ci sono delle discordie del tipo "io voglio fare una cosa musicalmente, tu un'altra, tu vaffanculo... cambiamo genere..." Non e' assolutamente questo il problema, l'unico vero problema, da cui poi ne nascono tanti piccolini, e' che noi non volevamo piu' montare sul furgone e passare del tempo insieme a Gianluca, magari sbronzo... cioe', te lo dico. E' la verita', sono cose che abbiamo gia' detto pubblicamente e anche privatamente, nessuno se la sentiva piu'... Gianluca e' sempre stato cosi', e' un ragazzo buonissimo, ma si trasforma, e' un po' tipo dottor Jeckil e Mister Hide... e allora non puoi andare in giro sempre con una scopa nel culo, tutti in paranoia... e poi ci sono tanti piccoli problemi che partono tutti da li' e che messi insieme...

ROCKIT: quindi gli Extrema in concerto dal vivo quand'e' che li potremo sentire?

CRISTIANO: be', abbiamo fatto un sacco di concerti... un sacco, cioe', negli ultimi mesi abbiamo fatto diversi concerti con Ermes Pecorari, cantante degli Abnegate, gentilissimo, e' una grandissima persona. Abbiam fatto diversi concerti con lui come cantante sostitutivo. Abbiamo provato diversi cantanti e tuttora ne stiamo provando, stiamo cercando di capire cosa ci conviene fare, pero' siamo in alto mare... finche' non troveremo la persona giusta. Potrebbe essere anche Ermes, pero' stiamo cercando anche qualcos'altro. Sostituire Gianluca e' sicuramente una cosa difficilissima e te lo tico, penso che tutti siano d'accordo, ho visto che anche questo e' il parere della gente che si sente in giro, quando si chiacchera, come stiamo facendo noi ora... e quindi non si sa. Potrebbe essere Ermes e potrebbe essere un altro. Noi adesso stiamo facendo diversi concerti, ne abbiamo uno il 30 maggio a Bergamo e il 5 giugno non mi ricordo dove in veneto e poi ci fermiamo... perche' dobbiamo cercare di capire ed e' anche assurdo avere un'attivita' live cosi'. Abbiamo un sacco di materiale pronto, ma non abbiamo il cantante e non abbiamo i cantati... e andare a cercare un contratto con una cassetta musicale, senza la voce... mmh... non si fa! (ride) cioe' uno puo' anche farlo, ma e' demenziale! Noi abbiamo un sacco di contatti, quello che ci blocca e' il cantante e i cantati di conseguenza. Abbiamo bisogno di una persona che arrivi e ci dia qualcosa... ci serve il cantante! e ci vorra' un po' di tempo, magari durante faremo qualche concerto, ma saranno apparizioni.

ROCKIT: comunque i pezzi sono pronti, cioe' sono quasi pronti...

CRISTIANO: ti ripeto, sono pronti, mancano le linee vocali e manca il cantante. Non puoi farli a tavolino e poi arriva uno e li interpreta. Gli Extrema non sono una cover band e il genere sai qual'e'... a parte che il materiale che abbiamo e' molto bello, probabilmente sono i pezzi piu' belli che abbiamo mai scritto, perche' e' molto cross-over, zero influenze. Pero' serve una persona che gli dia anche carattere, si arriva sempre a questo punto!

ROCKIT: il primo album era abbastanza rivoluzionario, c'era il funky insieme al trash; il secondo invece aveva piu' un' impronta stile Pantera...

CRISTIANO: Be', soprattuto la produzione, i suoni. Il suono della chitarra, molto alto, molto grosso, qualche parte vocale simile... anche se poi Gianluca canta diversamente, ha un timbro molto piu' alto e melodioso, non urla... e' diversissimo dalla voce dei Pantera. Il materiale nuovo e' libero da qualunque condizionamento, penso, con un cantato giusto e con una persona giusta sono convinto che e' il materiale migliore che abbiamo mai fatto. E' molto semplice, meno tecnico del primo, meno pesante, anzi, meno opprimente. "Pesante", vabbe', si sa, noi suoniamo forte. Il secondo album forse era troppo monolitico, ma era una questione di suoni ma era una cosa voluta, che ci sentivamo di fare cosi'...

ROCKIT: Lavorate anche in altri gruppi o solo con gli Extrema?

CRISTIANO: Io e Mattia stiamo suonando per il disco di Antonacci, anche perche' c'e' questa pausa... visto come stanno andando le cose, poi si vedra'. Tanto non e' che un cantante lo trovi e fai pezzi in un mese... ora che lo trovi, che fai una pre-produzione e vai in studio passano dei mesi. Per il disco si va sicuramente dopo l'estate...

ROCKIT: Gli Extrema sono uno dei pochi gruppi italiani che all'estero sono andati fortissimo...

CRISTIANO: Non abbastanza purtroppo. E' un'altra cosa su cui bisogna puntare, e' un discorso trito e ritrito, bisogna partire con un'etichetta che non sia italiana, se no poi e' come essere chiusi in una bottiglia di vetro, l'hai riempita tutta, hai toccato da tutte le parti e non esci...

ROCKIT: parlando con i Rhapsody, loro sono con la Limb, tedesca...

CRISTIANO: hanno venduto un pacco di copie...

ROCKIT: ma perche' la Limb non ha puntato sull' Italia, ma su Germania, Giappone...

CRISTIANO: ecco vedi, e' lo stesso discorso di prima, i meccanismi sono questi qua e di fatti stiamo cercando un'etichetta all'estero, perche' in Italia, messi come siamo in questo momento, non so... anche fare il disco per una major, poi probabilemnte veniamo accantonati. Meglio fare il disco per un'etichetta straniera e cercare di uscire dall'Italia, ma veramente 'sta volta, non per finta...

a cura di Middu e Giulio Pons

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati