Ecco chi sono i Votiva Lux, intervista via email Intervista

26/01/2001 di

I Votiva Lux sono da qualche anno una delle formazioni italiane che meglio hanno saputo rivisitare (mi odieranno per questo...) gli insegnamenti di band come i Mogwai, riuscendo a coglierne lo spirito ma mantenendosi originali.

Il loro Lindbergh Ep e' un piccolo gioiello (scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale della CYC www.cycpromotions.com).

Abbiamo fatto una chiacchierata telematica con Giulio Sangirardi.



Rockit: Bando alla ciance: perche non avete un cantante?

Votiva Lux:era una bocca in più da sfamare!!! non guadagnamo tanto....scherzi a parte perchè non ci chiedi perchè non abbiamo il violinista o il suonatore di cetra? la voce è uno strumento che non ci interessa.

Rockit: Votiva Lux, c'e' una storia dietro questo nome?

Votiva Lux: c'è una storia banale e un po' macabra, è il nome della ditta che illuminava la Certosa di Bologna...ma ti prego non scrivere che siamo dei dark!!!

Rockit: Come e' stato accolto Lindbergh Ep dalla stampa specializzata?

Votiva Lux: per ora è dimondi bàn (molto bene) e speriamo continui così anche se non ho apprezzato l'accostamento ai Mogwai, non perchè non mi piacciano ma perchè ritengo che solo il primo brano possa avere delle assonanze con la band scozzese, il resto proprio no, mi sembra che si voglia far passare tutti i gruppi strumentali come rami dello stesso albero...noi facciamo un genere più space e meno post (scusa l'obbrobrio linguistico)

Rockit: ...e dal pubblico?

Votiva Lux: anche!!!! anzi mi sono stupito che piaccia così tanto, lo pensavo più ostico!! è bello sbagliarsi ogni tanto!!!

Rockit: Ipotizziamo che siate sinceri... cosa pensate quando riascoltate Lindbergh Ep?

Votiva Lux: quando ne facciamo un altro? oppure: andremo in classifica?!

Rockit: Esiste una domanda idiota a cui nessun musicista puo' sfuggire: "che genere suonate?"
Votiva Lux: un rock che piace sia ai nostalgici dei big jim e a quelli dei soldatini della Atlantic, se piace anche alle ragazzze meglio!!!

Rockit: C'e' da fare un concerto, partite tutti e quattro nella stessa macchina... che cassetta gira nello stereo durante il viaggio?

Votiva Lux: i pezzi che suoneremo (per ripassarli) o gli AC DC

Rockit: Personalmente mi gusto il fascino di Lindbergh Ep in cuffia... esiste un motivo per cui dovrei vedervi in concerto?

Votiva Lux: per i filmati che proiettiamo sul palco, abbiamo una cineteca specializzata in fantascienza anni 50, ti piaccioni gli ufo di cartone?!?! e poi vuoi mettere..noi ci prendiamo il lusso di improvvisare sempre e facciamo un sacco di pezzi che non sentirai mai su disco!!!

Rockit: Il vostro promoter Lorenzo incombe, ma se avete il coraggio ditemi come e' stato lavorare con la CYC Promotion!

Votiva Lux: che domande sono? chiedi all'oste se il vino è buono?!?! comunque siamo dei raccomandati..è il cugino del nostro chitarrista per cui se sbagliamo non si può arrabbiare più di tanto.... ci troviamo molto bene lo lasceremmo soltanto per una etichetta tipo la city slang o la chemikal underground!!! inoltre il rapporto è molto amichevole e poi attenzione il fatto che sia una piccola etichetta non vuol dire che si lavori in economia, la qualità è sempre un obiettivo primario per lui.

Rockit: Il panorama musicale italiano e' quantomai controverso, voi suonate molto "stranieri", come vi ponete di fronte alla musica indipendente della nostra penisola?

Votiva Lux: io (giulio ndr) sono culturalmente un po' straniero, ho vissuto all'estero per un po' e la mia famiglia è per metà irlandese, il nostro batterista ha abitato in Germania per 25 anni per cui ci sentiamo molto europei, inoltre viaggiare molto cambia le cose... comunque il problema è che i gruppi italiani medi non hanno niente da dire ma lo dicono e c'è una cronica mancanza di un suono "proprio" e personale..si scimmiotta molto, ci si piange molto addosso, inoltre una cosa che detestiamo è lo squallido legame tra politica un tanto al chilo con slogan retorici e musicazza scarpazzona che maschera due ideine in croce dietro l'impegno...impegnatevi piuttosto a suonare bene e a scrivere dei bei pezzi!!! non penso sia il caso di fare i nomi di chi non ci piace...se vuoi ti dico chi ci piace: Massimo Volume, Novalia, B.E.V. (ex Piva dal Carner), Battiato, Max Gazzè....Le Orme e i dischi di Branduardi degli anni 70, non stimiamo molto i gruppi italiani che cantano in inglese.... ci fa pena il rap italiano!!!!!!!

Rockit: Cosa c'e' nell'immediato futuro per i Votiva Lux?

Votiva Lux: tanti bei concertini in giro per il nord e centro italia ( e si spera in futuro anche al sud) e il nuov E.P. per cui abbiamo già una bella rosa di pezzi tra cui scegliere, siamo molto produttivi ultimamente

Rockit: ...e il Sogno?

Votiva Lux: concerti all'estero con preferenza per l'Est Europeo e le isole britanniche e registrare il nuovo e.p. in Islanda!!!! (magari con la partecipazione dei Sigur Ros) in un bello studio con laghetto a 40° e ghiacciai sullo sfondo.......se Lorenzo vince alla lotteria forse ci accontenta....

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    È morta Dolores O' Riordan, la cantante dei Cranberries