Ivan Graziani - Gabriele D'annunzio testo lyric

TESTO

Gabriele ha il naso a tubo di stufa e le calze le cambia a Natale. Lavarsi non serve e il maschio ne perde, ? la sua teoria. Lui lustra le scarpe la domenica solo per la santa funzione e spia le mogli degli altri all?acquasantiera. Gabriele ? uno schiavo dei porno - libretti e a casa rinnova un suo rito lui stende sul letto le donnine di carta poi le chiama per nome: "Amore, tesoro, dolcezza mia bella, Sandrona la sexy! " Poi si butta per terra, piangendo la sua disperazione. Dopo otto ore di zappa la voglia di amare gli scoppia nel cuore no, non ? bello in campagna e a parte le bestie ? meglio il cappotto e di corsa al Parco Sempione. Gabriele ha sposato la vedova Ricci una donna di novantadue chili lei lo picchia ogni sera con il nerbo di bue e gli mette il tacco sul collo poi lo chiama tesoro, dolcezza mia bella, Gabriele D?Annunzio. Poi si butta per terra piangendo la sua disperazione.

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Gabriele D'annunzio di Ivan Graziani:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Gabriele D'annunzio si trova nell'album Pigro uscito nel 1977 per Numero Uno.

Copertina dell'album Pigro, di Ivan Graziani
Copertina dell'album Pigro, di Ivan Graziani

---
L'articolo Ivan Graziani - Gabriele D'annunzio testo lyric di Ivan Graziani è apparso su Rockit.it il 0000-00-00 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia