Ivan Graziani - Il soldo testo lyric

TESTO

Di un momento passato a cambiare i contatti recisi del cuore e a invidiare i cassetti che alla fine vengono sempre richiusi. E a leccarsi le mani odiando lo zucchero nero comprato nel negozio specializzato con l?uomo che ti dice: "Signore, le cadono i capelli" E con il soldo che cade gi? io domani mi ammazzo quest?anno, quest?anno smetto alle Poste e da grande far? l?attore, per la mia musica per la mia musica... E nient?altro di buono far?. E a conservarmi idiota per il fiume e le mosche e il cane che corre felice che insegue felice l?ombra di un rospo perduto nel fango. E l?orso viene di notte e neanche un dito deve stare fuori dalle coperte devi essere buono, tanto buono. Domani c?? scuola. E con il soldo che cade gi? io domani mi ammazzo quest?anno, quest?anno smetto alle Poste e da grande far? l?attore, per la mia musica per la mia musica... E nient?altro di buono far?. E la vita t?insegue, ti attraversa la strada urlando, ballando, cantando silenziosa come una gallina ti guarda con l?unico occhio giallo. Ma che brutta miseria col cesso sulle scale e l?illusione del pane integrale. Ti prego comprami un asciugamano con la faccia del boia. E con il soldo che cade gi? io domani mi ammazzo quest?anno, quest?anno smetto alle Poste e da grande far? l?attore, per la mia musica?

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Il soldo di Ivan Graziani:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Il soldo si trova nell'album I lupi uscito nel 1976 per Numero Uno.

Copertina dell'album I lupi, di Ivan Graziani
Copertina dell'album I lupi, di Ivan Graziani

---
L'articolo Ivan Graziani - Il soldo testo lyric di Ivan Graziani è apparso su Rockit.it il 0000-00-00 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia