Ivan Graziani - Il topo (signore delle fogne) testo lyric

TESTO

Sono un topaccio dei bassifondi mangio di tutto anche poliuretano e fu cos? che andando a caccia mi sono ritrovato in una casa signorile. Ma chi l?avrebbe detto, chi sospettava che stavo andando proprio incontro al mio destino mi hanno incastrato, intrappolato poi mi han buttato nella gabbia di un pitone vivo. Lui si ? mosso appena mi ha visto ero proprio io la sua colazione lui mi voleva ipnotizzare poi l?ho sentito che era pronto ad attaccare. Signore delle Fogne, aiutami tu perch? devo morire, dimmelo tu? proprio quaggi?... Coi gatti e con le scopeme la cavo, lo sai ma un pitone e chi l?ha visto mai? Io mai! Lui si dondola un po?, arretro poi salta dritto su me, mi sposto picchia duro la testa sul vetro resta stecchito l? contorto. Con tutta calma l?ho divorato non proprio tutto, non sono mica esagerato e i suoi padroni, che bella festa hanno trovato il pitone senza testa. Il pitone senza testa, senza testa. Signore delle Fogne, sei grande, lo sai c?? una logica in tutto, anche se tu tu non la vuoi. C?? chi vuol fregare e rimane fregato come quel pitone che ho divorato digerito?

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Il topo (signore delle fogne) di Ivan Graziani:

Questo brano è stato inserito in alcune playlist dagli utenti di Rockit:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Il topo (signore delle fogne) si trova nell'album Malelingue uscito nel 1993 per Carosello Records.

Copertina dell'album Malelingue, di Ivan Graziani
Copertina dell'album Malelingue, di Ivan Graziani

---
L'articolo Ivan Graziani - Il topo (signore delle fogne) testo lyric di Ivan Graziani è apparso su Rockit.it il 0000-00-00 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia