Testimone delle peggiori disfatte umane, Voltage è su questo pianeta dal 2015, da quando è dovuto scappare dal satellite Ativ15 a causa di una nube tossica che gli ha provocato una fortissima reazione allergica.

Sbarcato in solitudine il primo giorno di primavera al fine di recuperare le medicine necessarie alla cura della sua allergia, Voltage è rimasto temporaneamente bloccato sulla Terra a causa di un guasto tecnico al suo mezzo di trasporto.

In attesa dei soccorsi, nottetempo compone e registra i propri brani in un oscuro monolocale sui Navigli a Milano, ospite di Nora, la prima persona che gli ha offerto aiuto e un posto dove dormire.