La sua musica è definita da influenze Rnb prima d’esser fusa con attuali groove sottolineando passione, amore e diversità.

Antonio Caputo è nato nel 1994 con una passione innata per la musica e la completa libertà d’espressione. Comincia a suonare il piano e scrive la sua prima canzone da piccolissimo. Nel 2008 familiarizza con il palco ed il pubblico grazie a diverse esperienze di viaggio che lo portano ad annullare i limiti ed i preconcetti ‘standard’ dati dalla società.
Dopo diverse performance in Italia ed alcune approvazioni, decide di unire tutte le sue idee in un solo concept che da vita a “Kaput Blue”. “Kaput” in Tedesco ‘rompere’ e dare un significato completamente nuovo a “Blue”, in cui ognuno può rivedersi dando la propria personale interpretazione al termine stesso.
La sua musica è piena di influenze Rnb e Pop e le sue parole hanno amore senza freni ed amore per le differenze.
Il 14 Marzo 2018 esce “LIU”, primo brano scritto e cantato sotto nome “Kaput Blue” con Uponcue. Esso anticipa l’uscita del primo EP “FAR” il 27 Aprile 2018. A sole due settimane dal rilascio del video ufficiale, esso totalizza oltre 20.000 views su YouTube, aumentando poi fino a 30.000. Convince moltissime radio italiane fino a raggiungere passaggi in radio di tutta Italia quali Radio Norba, Radio Gamma, Radio Selene con relative interviste e spazi nel palinsesto. Nella prima settimana di Luglio 2018, raggiunge la 40esima posizione nella classifica italiana di musica indipendente MEI accanto ad artisti quali Ghemon, Negrita, Boomdabash. (fonte: http://meiweb.it/2018/07/02/ecco-la-nuova-indie-music-like-nella-classifica-piu-longeva-ditalia-sul-podio-calcutta-seguito-da-lo-stato-sociale-e-le-luci-della-centrale-elettrica/).