laMalareputazione - Testo Lyrics Maggio

Descrizione Maggio

Testo e musica di Federico Gaeta

Credits Maggio

Federico Gaeta: voce, chitarra acustica
Stefano Cozza: chitarra acustica, cori
Roberto Billi: flauto
Carlo Ferretti : fisarmonica
Andrea Ruggiero: violino
Davide Garbini: basso elettrico
Daniele Iacono : batteria

Testo della canzone

era il maggio odoroso ed io solevo menare il tempo
guardando fiorire il ciliegio davanti casa mia
e quelle gocce di bianco sembravano stare in fondo al cielo
quando la notte correvo a dormire sotto il tronco suo

e mentre steso vedevo cadere pesanti come pensieri
i fiori leggeri sulla fronte mia
contro quel soffitto verde rossi puntini di seta
rubavano il posto ai candidi nodi di neve

e stretti in palmo quei fiori di carta o stelle cadute dal cielo
vederli lì fermi portava indietro il mio pensiero
quando là in alto venivano mossi dai soffi di vento
e sembravano danzare tra paradiso e inferno

adesso che stesi sull’erba chiedevano ancora un poco di vita
a quei rami che un tempo parevano padri e dei
vederli li asciutti lasciava in bocca un poco d’amaro
perché con loro compiva avvinto un verso di vita mia

era il maggio odoroso ed io solevo menare il tempo
contando le rosse ciliegie posare sopra gli anni miei
per ogni volta che penso a quelle gocce di neve
sembra che pensi un poco anche a me

Album che contiene Maggio

album L'arena instabile - laMalareputazioneL'arena instabile
2007 - Cantautore, Rock, Indie Altipiani
Vai all'album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati