laMalareputazione - Orwell testo lyric

TESTO

come vedi amore mio non ho gesti nelle mani
e ricordo a malapena il suono dei nostri nomi
da quando hanno rinchiuso quasi tutti in prigione
sembra quasi innaturale la pace che ora regna qui

ma in un giorno interno mi hai rubato
il silenzio che avevo programmato
e in un giorno interno hai ritrovato
le mie parole sopra un pentagramma

ora hai le dita sporche di quell'inchiostro
che raramente si trovava nei negozi oltre il muro
Gesù è di nuovo morto sopra il segno della croce
e la voce questa volta tarderà ad arrivare

bruciano i libri dentro al fuoco
sul principio della nuova Babele
l'ufficiale oggi ha il viso colorato per il vino
che ha versato sopra un pentagramma

non dimenticare mai la mia voce
ricorda il viso che ti ha liberato
nonostante questa ipocrisia

come vedi amore mio non ho tempo nelle mani
e ho pulito la mia mente dalle più sporche azioni
la pace di cartone che reggeva su la strada
ora soffre la pendenza della marcia militare

sopra questo cielo appare il segno
di bruciare presto il nostro incontro
la vita esplode svelta nel bisogno
di trovarti addosso il proprio senso

non dimenticare mai la mia voce
ricorda il viso di chi ti ha amato
nonostante questa ipocrisia

come vedi amore mio non ho niente nelle mani

CREDITS

Federico Gaeta: voce, chitarra acustica, cori Stefano Cozza: chitarra elettrica Alessandro Cendamo : pianoforte elettrico Roberto Billi: chitarra acustica Carlo Ferretti : fisarmonica Davide Garbini: basso elettrico Daniele Iacono : batteria

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Orwell di laMalareputazione:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Orwell si trova nell'album L'arena instabile uscito nel 2006 per Altipiani .

Copertina dell'album L'arena instabile, di laMalareputazione

---
L'articolo laMalareputazione - Orwell testo lyric di laMalareputazione è apparso su Rockit.it il 2014-10-09 10:18:38

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia