I Lab081 sono una band musicale dalle chiare origini partenopee.

I Lab081 sono una band musicale dalle chiare origini partenopee.
Il gruppo nasce dall'incontro di alcuni giovani compagni di liceo, desiderosi di fare un tipo di musica che mischiasse le sonorità moderne a quelle della tradizionale canzone napoletana.
Ancor prima di cominciare il loro percorso musicale un loro brano dal titolo Terra e Polvere viene scelto come colonna sonora per la campagna di recupero del territorio vesuviano messo in piedi da LET’S DO IT ITALY.
Nel 2015, anno in cui è nato il loro progetto, hanno partecipato alla rassegna culturale campana SQUARCIARE I SILENZI vincendo la sezione SUONI con il brano Sciore 'e tufo.
Sempre nel 2015 sono stati Finalisti dell' EMERGENZA FESTIVAL ITALIA, il più grande festival al mondo per bands emergenti.
Nel 2016 uno dei loro pezzi dal titolo Troppi caffè è stato largamente sponsorizzato dalla nota radio campana RADIO MARTE STEREO, attraverso la trasmissione LaRadiazza di Gianni Simioli, dove vantano anche numerosi interventi in diretta.
Sempre nel 2016 sono stati ospiti musicali fissi della trasmissione televisiva GOAL SHOW - L'ORIGINALE.
Nel 2017 è uscito il loro primo album dal titolo 'E Guarattelle, anticipato mesi prima dal lancio radiofonico di un altro singolo dal titolo E’ accussì.

LA BAND:
Vincenzo Iengo (Voce);
Sebastiano Spina (Mandolino);
Giovanni Carbone (Tastiere, Synth)
Stefano Stornaiuolo (Basso);
Marco Roberto Trupiano (Percussioni);
Ernesto D'Arienzo (Batteria).

L'ALBUM: ‘E Guarattelle è il disco d’esordio dei Lab081, giovane formazione partenopea che arriva al debutto dopo la pubblicazione di alcuni singoli, che hanno lasciato una traccia significativa per la scelta del dialetto e la miscela di suoni tra folk, pop, e canzone d’autore.
Quando si parla di Guarattelle la mente si collega immediatamente all’antico teatro dei burattini napoletano, dove tra le figure più utilizzate vi è Pulcinella, la maschera tipica e simbolo di Napoli.
Nelle Guarattelle dei Lab081 Pulcinella (Napoli) non è il solito burattino che conosciamo, intento nel dare e ricevere bastonate dai suoi antagonisti in scena, bensì è il burattinaio, colui che muove tutto, colui che decide, colui che anima.
I suoi burattini sono invece i 9 personaggi descritti nelle 9 canzoni, tutti apparentemente diversi tra loro, per età e contesto sociale e con alle spalle le scenografie più particolari, che vanno da una delle tante città dell’Italia Settentrionale, al bancone di un locale sino ad una barca in mezzo al mare.
Nonostante tutte le differenze evidenziate, i personaggi raccontati dalle Guarattelle dei Lab081 sono più vicini di quanto sembri:
In ciascun di loro c’è la speranza di sovvertire un destino che si presenta come antagonista bastonatore, la voglia di non prendersi troppo sul serio ma di ironizzare su tutto ciò che li circonda, l’amore per la propria Terra che ne condiziona fortemente l’approccio al quotidiano e alle sue difficoltà.
‘E Guarattelle è il compromesso tra teatro e musica, è l’abbraccio di un mandolino ad un sintetizzatore, è una Napoli giovane che sconfina senza dimenticarsi delle proprie origini, è la giusta “miscela” tra la tradizione e il nuovo.