La Ciurma debutta nel 2008 nello spettacolo teatrale "La rosa Nera" (regia di Guido Martinelli) incentrata sulla storia dell'anarchico Franco Serantini. Ben presto alla formazione originaria costituita da Markino alla batteria, Mich al basso, Daniele alla chitarra elettrica e Nicola alla voce, si aggiungono Marco alla chitarra acustica e Lorenzo alla fisarmonica. Il repertorio della band è formato da brani popolari, di protesta e anarchici.
Grande importanza nella storia del gruppo ha rivestito l'incontro fortuito con la famosa cantautrice anarchica Paola Nicolazzi, avvenuto durante un loro concerto presso un circolo anarchico a Carrara. Il nome del gruppo infatti è strettamente legato alla canzone Il galeone, uno dei maggiori successi della stessa Nicolazzi, nonché canzone di apertura di tutti i concerti della Ciurma. Ricevere in quella circostanza gli apprezzamenti e il sostegno della cantautrice, ha spinto il gruppo ad approfondire il repertorio della cantante e a reinterpretare altre sue storiche canzoni.
Il gruppo ha all'attivo numerosi concerti (tra cui l'apertura a Daniele Sepe nel 2012) e sta per pubblicare una raccolta di 12 brani storici anarchici e di protesta reinterpretati in modo originale.